Seguici sui Social

Coronavirus

Coronavirus: nel Salernitano obbligo mascherine all’aperto

PUBBLICITA

Pubblicato

il

coronavirus mascherina

Obbligo, con decorrenza immediata e fino al 31 agosto, dell’utilizzo della mascherina all’aperto. A disporlo, con un’ordinanza, il sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante.

Il provvedimento impone l’obbligo nei parchi, nelle ville e nei giardini pubblici anche se in transito, nei parchi gioco, negli impianti sportivi (per gli spettatori), in piazza Nassiriya, al mercato del giovedi’, nell’anfiteatro “Pino Daniele” in occasione di eventi, negli spazi aperti vicino agli esercizi commerciali e in prossimita’ di uffici ove si verificano code di accesso (Comune, Asl, poste, banche), nelle aree di svolgimento di eventi, iniziative, riunioni. Per il primo cittadino si tratta di “una scelta dettata dal rischio assembramenti. Abbiamo ritenuto necessario un irrigidimento delle norme di uso della mascherina all’aperto per non vanificare questi mesi di sacrificio ma anche per ricordare a tutti che sono indispensabili comportamenti responsabili per impedire alla curva del contagio di tornare a crescere.

LEGGI ANCHE  Lubrano, l’avvocato che ha difeso il Napoli: 'Abbiamo ridato dignità a una città intera dopo che era stata calpestata violentemente'

I cittadini di Baronissi sono stati particolarmente attenti, rigorosi e collaborativi nella fase di lockdown. In questo modo, tutti insieme, abbiamo contrastato l’espansione dell’epidemia. In questa fase – ribadisce Valiante – e’ necessario rinnovare il patto sociale affinche’ il virus non rimbalzi. Riceviamo segnalazioni di mancato distanziamento sociale e mancanza di mascherine, soprattutto nelle ore serali – continua il sindaco – di qui la decisione di emettere nuova ordinanza, con decorrenza immediata, di obbligo di mascherine anche all’aperto. Ho gia’ sollecitato controlli serrati alla Polizia Municipale e ai Carabinieri. Confidiamo nel senso di responsabilita’ di tutti”.



Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Vaccini, oltre 972mila persone vaccinate in Italia. Campania prima col 92,4%

Pubblicato

il

Vaccini, oltre 972mila persone vaccinate in Italia. Campania prima col 92,4%.

Sono 972.099 le somministrazioni dei vaccini anti-Covid secondo il report di questa mattina del ministero della Salute. Il numero è pari al 64.4% delle dosi consegnate finora, che sono 1.455.675.

La regione con il rapporto piu’ alto tra somministrazioni e vaccini consegnati e’ la Campania (92,4%), quella con il piu’ basso la Calabria (39,4%). Sono stati vaccinati 734.969 operatori sanitari e sociosanitari, 155.865 tra personale non sanitario e 81.265 ospiti di strutture residenziali assistite.
A due settimane dall’inizio delle vaccinazioni anti Covid-19, che hanno coinvolto a oggi oltre di 972 mila adulti in Italia, sono cominciati gli studi clinici per testare il vaccino in eta’ pediatrica. Attualmente i due vaccini autorizzati in Europa dall’Ema sono quelli di Pfizer/BioNTech e di Moderna. Il primo non puo’ essere iniettato a bambini e ragazzi al di sotto dei 16 anni e il secondo ai minori di 18.

Continua a leggere

Le Notizie più lette