Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Caserta e Provincia

Castel Volturno, volontari ripuliscono la foce del Volturno ma una maxi rogo distrugge la vegetazione ed incendia cumuli di rifiuti

Pubblicato

in

volontari voce del volturno


Castel Volturno, ripuliscono la ma una maxi rogo distrugge la vegetazione ed incendia cumuli di rifiuti. L’ass. Plastic Free:” Delusi e amareggiati. “Borrelli.” Bisogna rialzarsi e proseguire le nostre battaglia ancora più decisi. Alla fine riusciremo a sconfiggere chi avvelena la nostra terra.”

Ennesimo intervento di rimozione di plastica e rifiuti ad opera dell’associazione Platici Free, stavolta presso la foce del fiume Volturno a Castel Volturno.

L’intervento è stato realizzato durante la mattina del 4 luglio dove sono stati raccolti ben 3 tonnellate di rifiuti ma a questa buona notizia se ne affianca una invece molto grave, infatti sempre a Castel Volturno, nella pineta, durante la mattinata di domenica 5 luglio, è divampato una maxi rogo che ha incendiato 2000 metri quadrati di vegetazione e cumuli rifiuti.

“Dopo aver faticosamente rimosso 3000 kg di plastica veniamo a conoscenza di questa disastrosa situazione. Quel rogo è avvenuto nel lato opposto del fiume rispetto a dove siamo intervenuti noi. È una notizia che ci getta nello sconforto, anche perché non possiamo recuperare i rifiuti e la plastica incendiata, in quell’area non possiamo intervenire. E’ brutto vedere che dopo tanto lavoro per cercare di recuperare il territorio poi un episodio simile fa sì che tutti gli sforzi profusi vengano gettati alle ortiche. Siamo senza parole, siamo molto delusi. ”-ha dichiarato Renato Venezia, referente per la Regione Campania  di Plastic Free. “

“E’ in corso una lotta tra bene e male, tra chi vuol difendere la propria terra e chi invece vuol distruggerla. Tutti noi però’ abbiamo il poter di decidere il destino e le sorti di questa lotta, perché se siamo tuti uniti e compatti possiamo sconfiggere i criminali e gli incivili che avvelenano il nostro territorio, non bisogna arrendersi. A chi porta avanti iniziative e battaglie per rendere il proprio territorio un posto migliore dico di noi abbattersi e non chinare la testa ma di rialzarsi e andare avanti ancora più decisi, dobbiamo sostenerci vicenda. Alla fine vinceremo noi. ”-ha dichiarato il Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Continua a leggere
Pubblicità

Campania

A 2 anni positiva al coronavirus: isolati anche gli altri bambini del nido

Pubblicato

in

A 2 anni positiva al coronavirus: isolati anche gli altri bambini del nido

 

Il coronavirus colpisce ancora la provincia di Caserta. Una bambina di appena 2 anni, che frequenta un asilo nido privato a Casaluce, è risultata positiva al tampone. A renderlo noto, con sgomento e particolare preoccupazione, è stato il sindaco Antonio Tatone che ha assicurato: “Le autorità preposte si sono adoperate per mettere in sicurezza l’asilo nido e monitorato tutti gli alunni della sezione primavera di cui fa parte la bambina contagiata. I genitori, da me immediatamente contattati, hanno riferito che le condizioni generali della piccola sono discrete. L’anonimato, come richiesto dagli stessi, lo si mantiene come per legge”.

“Ringrazio la direzione della scuola, che immediatamente ha adottato in sicurezza il protocollo previsto – ha aggiunto il primo cittadino di Casaluce – Questi casi, sfatano la leggenda secondo la quale il Covid risparmiava i bambini. Questo ci fa capire, se ce ne fosse ancora bisogno, che è indispensabile osservare severamente tutte le prescrizioni contenute nelle varie ordinanze in vigore”.

Poi il sindaco Tatone fa il punto della situazione sul fronte dei contagi a Casaluce: “Nel nostro paese abbiamo 21 casi di persone contagiate ed un numero elevato di persone in attesa di risposta del tampone eseguito. Usare la mascherina e rispettando il distanziamento fisico significa avere rispetto per gli altri e per noi stessi. Solo rispettando le regole si può sconfiggere il virus”.

Continua a leggere



Campania

Coronavirus, contagi in 24 comuni del casertano: 49 nuovi casi

Pubblicato

in

Coronavirus, contagi in 24 comuni del casertano: 49 nuovi casi. Il bollettino dell’Asl: positivo il 5,2% dei 926 tamponi processati.

 

Sono 49 i nuovi contagi al coronavirus distribuiti su 24 comuni della provincia. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano che aggiorna la situazione relativa all’emergenza epidemiologica.

I nuovi casi si sono registrati ad Arienzo (1), Aversa (4), Casal di Principe (3), Casapesenna (3), Caserta (2), Castel Volturno (2), Cesa (1), Frignano (1), Lusciano (1), Macerata Campania (1), Marcianise (1), Orta di Atella (2), Parete (1), San Cipriano d’Aversa (2), San Marcellino (5), San Nicola la Strada (2), Santa Maria Capua Vetere (1), Sparanise (1), Succivo (3), Teverola (1), Trentola Ducenta (6), Villa di Briano (1), Villa Literno (3), Vitulazio (1).

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette