Caserta. Partiti i lavori per la realizzazione della pista ciclabile in Corso Giannone

SULLO STESSO ARGOMENTO

Caserta. Partiti i lavori per la realizzazione della pista ciclabile in corso Giannone che, per una lunghezza di circa 650 metri, collegherà piazza Aldifreda con piazza della Prefettura e piazza Vanvitelli, costeggiando il Parco Reale.

L’intervento, partito all’altezza della Chiesa di Sant’Antonio, rientra nel più ampio progetto di riqualificazione di corso Giannone che prevede il rifacimento dell’illuminazione pubblica, l’aggiornamento della segnaletica stradale orizzontale e verticale e, in sinergia con la Direzione della Reggia, la sistemazione delle cancellate che delimitano il Parco Reale.

“La pista ciclabile – ha spiegato il sindaco Carlo Marino – contribuirà a rendere corso Giannone bike-friendly, consentendo l’accesso alle scuole che hanno sede nell’area e favorendo l’ingresso nel parco della Reggia di Caserta da parte di chi usa la bicicletta.

L’intervento si inquadra nel nostro programma di mobilità sostenibile e, contestualmente, di sviluppo turistico e commerciale della città, grazie alla preziosa collaborazione con la direzione della Reggia che favorirà l’uscita dei turisti proprio su corso Giannone.

    Inoltre, come annunciato recentemente in conferenza stampa con la direttrice Maffei, il varco di accesso al Parco sarà trasferito di fronte alla chiesa di Sant’Antonio in un’area che sarà completamente riqualificata.

    Il piano di mobilità sostenibile proseguirà poi con la realizzazione di piste ciclabili per oltre un chilometro su via Verdi e via Renella al termine dei lavori di installazione della fibra ottica“.






    LEGGI ANCHE

    Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

    Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

    Nola, fatture false: sequestrati circa 8 milion i di euro a società di commercio alcolici

    Stamane i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice...

    Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

    A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE