Aggiornato -

18 Agosto 2022 - 09:37

Aggiornato -

giovedì 18 Agosto 2022 - 09:37
Homei fatti di napoliNapoli, oltre 400 passaggi in Ztl senza permesso: fermato conducente

Napoli, oltre 400 passaggi in Ztl senza permesso: fermato conducente

Da marzo 2018 aveva oltrepassato senza permesso più di 400 volte i varchi della Ztl, incurante delle telecamere di sorveglianza. Il reparto investigativo centrale della Polizia municipale di NAPOLI è riuscito a intercettare e a […]

google news

Da marzo 2018 aveva oltrepassato senza permesso più di 400 volte i varchi della Ztl, incurante delle telecamere di sorveglianza.

Il reparto investigativo centrale della Polizia municipale di NAPOLI è riuscito a intercettare e a fermare l’auto, con targa straniera, in via Pessina sottoponendo la vettura a sequestro cautelare finalizzato alla confisca.

Al conducente sono stati notificati verbali in quanto cittadino italiano ma proprietario di auto con targa straniera. La direzione centrale del servizio finanziario ex area legale potrà ora dare seguito alla notifica degli oltre 400 verbali per passaggi ai varchi Ztl e divieti di sosta.

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Napoli, rischio crollo: chiuse le storiche scale del Petraio

Rischio crollo al Petraio: la Protezione Civile ha chiuso le scale di via Luigia Sanfelice, nel Vomero, dopo una serie di segnalazioni dei residenti....

Morto Niccolò Ghedini, storico avvocato di Berlusconi

Niccolò Ghedini nato a Padova nel 1959, eletto con Fi dal 2001, penalista a consigliere politico del Cav

Baia Verde, lido chiuso per mancanza di autorizzazioni

Stabilimento balneare chiuso a Baia Verde per la mancanza di autorizzazioni. Il provvedimento è stato adottato dall'ufficio Suap del Comune di Castel Volturno a seguito...

Federico Cafiero De Raho: “Io candidato perchè nessun partito parla più di mafia”

Federico Cafiero De Raho, ex procuratore nazionale antimafia da anni in prima linea contro il clan dei Casalesi e nella lotta all'Ndrangheta e oggi...
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita