La città di Caserta sarà partner del progetto Interferenze

SULLO STESSO ARGOMENTO

Per la valorizzazione e promozione del territorio. La Città di Caserta sarà partner del progetto Interferenze, indirizzato alla narrazione e alla promozione del patrimonio culturale campano, in particolare di quello casertano.
Lo ha deciso la Giunta comunale, su proposta dell’assessora alla Cultura Lucia Monaco.

L’Amministrazione comunale, quale partner dell’iniziativa promossa dall’associazione AmàteLAB, parteciperà ad un tavolo di progettazione congiunta e di ricognizione del territorio, oltre a consentire la fruizione di luoghi e spazi pubblici che diventeranno alcune delle location delle attività e a contribuire alla comunicazione dei vari appuntamenti proposti prossimamente dal progetto.

“E’ nostro interesse – spiega l’assessora Monaco – incentivare le iniziative culturali finalizzate a favorire la divulgazione della conoscenza del patrimonio storico, artistico ed architettonico valorizzandone la storia, l’identità, il pluralismo delle espressioni e l’integrazione nel contesto nazionale ed internazionale. Questo progetto, in particolare, si propone come una valida iniziativa utile ad animare e valorizzare spazi e luoghi pubblici della Città, affermandone la storia e l’identità”.

Interferenze, all’insegna di nuove strade per pensare l’architettura e gli spazi urbani, proporrà eventi live e un racconto multimediale, con contenuti audio e video, mappe e itinerari, nonché una sezione interattiva utile alla partecipazione e al coinvolgimento del pubblico.

    Il partenariato approvato in Giunta è propedeutico alla presentazione del progetto alla Regione Campania da parte di AmàteLAB.



    telegram

    LIVE NEWS

    Riciclaggio a Firenze, l’avvocato: “Pino Taglialatela estraneo”

    Giuseppe Taglialatela, ex portiere del Napoli, noto come "Batman"...
    DALLA HOME

    Riciclaggio a Firenze, l’avvocato: “Pino Taglialatela estraneo”

    Giuseppe Taglialatela, ex portiere del Napoli, noto come "Batman" e Alessandro Bigi, presidente dell'Ischia Calcio, sono tra gli indagati per un'inchiesta della Procura antimafia di Firenze su un presunto giro di riciclaggio di denaro. Secondo gli inquirenti, Bigi e Kamami, un albanese di 40 anni, sarebbero i capi di un'organizzazione...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE