Cinema, flash mob venerdì 8 maggio: 255 schermi accesi in Campania, 4mila in tutta Italia

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Le luci dei nostri cinema saranno accese”. Lo annuncia Luigi Grispello presidente dell’ANEC (associazione esercenti cinema) della Campania che aderisce cosi’ all’iniziativa #RiaccendilCinema.

Un flash mob promosso dall’ANEC sull’intero territorio nazionale previsto per venerdì 8 maggio alle ore 21.00 in contemporanea con la diretta su Rai1 della manifestazione per la premiazione della sessantacinquesima edizione dei David di Donatello.

Per una sera di nuovo accese le luci dei Cinema nella regione e in tutt’Italia per questa iniziativa che coinvolgerà simultaneamente i 255 schermi della Campania e i circa 4.000 sparsi su tutto il territorio nazionale. “Un gesto simbolico – spiega Grispello – per sottolineare la nostra presenza in attesa di tornare quanto prima e in sicurezza al nostro lavoro. L’esercizio cinematografico, così come quello teatrale, è da due mesi bloccato nella fase 1 dell’ emergenza sanitaria e, nonostante l’attenzione delle istituzioni, Regione Campania in primis, del pubblico e dei media, non ha ricevuto finora nessuna concreta forma di sostegno. In questa fase delicatissima, il ruolo del legislatore riveste pertanto una capitale rilevanza per porre argine ad una pericolosa deriva e scongiurare la dispersione di un patrimonio di fondamentale importanza, per i livelli di cultura, di socialità ma anche economici ed occupazionali, espresso dalla rete dell’esercizio cinematografico, nella Campania come nel resto del nostro Paese”.



Torna alla Home

telegram

LIVE NEWS

Campi Flegrei, nuova scossa di magnitudo 3.4 alle 8:28. Avvertita a Napoli, scuole evacuate a Procida

Alle 8:28 di questa mattina, una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 ha colpito i Campi Flegrei, con l'epicentro a una profondità di 4 chilometri, secondo quanto riportato dall'INGV. Numerose segnalazioni sui social hanno riferito anche di un forte odore di zolfo percepito nell'aria sin dalle prime ore del...

NAPOLI, la Procura indaga tre medici per la morte, al Monaldi, del neonato venuto alla luce alla clinica Villa Stabia

Napoli. Un neonato di soli tre giorni è morto all'ospedale Monaldi di Napoli dopo aver contratto un'infezione batterica. I genitori, sconvolti dalla tragedia, hanno presentato una denuncia e la Procura di Napoli ha aperto un'indagine per omicidio colposo in ambito sanitario. Tre medici sono stati iscritti nel registro degli...

CRONACA NAPOLI