“La Juventus ha detto che non vuole lo scudetto che non e’ stato vinto sul campo e che non vuole fare come l’Inter. Noi diciamo al presidente della Juve, che siamo lieti che non voglia prendere una cosa non sua, ma cerchi di esser bravo anche a riconoscere che anni fa ha dato indietro quello che non era suo”. Cosi’ Padre Mario Toffari, sacerdote bresciano, in un video pubblicato sui social e diventato virale a Brescia. Il sacerdote attacca la Juventus e cita il settimo comandamento: “Non rubare e’ fatto di due realta’: non prendere una cosa che non e’ nostra e, se l’abbiamo presa, dobbiamo restituirla all’altro” dice il sacerdote che poi aggiunge: “L’onesta’, la verita’ e le virtu’ cristiane o sono bianche o sono nere e allora sono disonesta’ e non verita’. L’onesta non puo’ essere bianconera, e’ una cosa fuori dalla definizione. L’importante e’ il settimo comandamento, non rubare e se lo abbiamo fatto restituiamo agli altri”.

Calcio:prete bresciano attacca Juve, onesta’ non e’ bianconera
di Nicola Rugantino per Cronache della Campania

ADS



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

Coronavirus, calcio: positivi 3 giocatori del Flamengo

Notizia precedente

‘Game Changer’, l’omaggio di Banksy a medici e infermieri

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..