Seguici sui Social

Pubblicità

Quartieri di Napoli

Wetaxi Delivery arriva a Napoli. Durante l’emergenza le merci in città si possono spedire con il taxi

Pubblicato

in



In collaborazione con la cooperativa Consortaxi 081.22.22, Wetaxi attiva anche a Napoli la funzione Delivery, che permette di consegnare via taxi spesa, oggetti, beni di necessità. Wetaxi rilancia l’iniziativa riducendo al minimo i costi del Delivery, per offrire un aiuto concreto in un momento di grande difficoltà per cittadini e tassisti.
Wetaxi, la piattaforma digitale per il taxi a tariffa massima garantita, attiva anche a Napoli, in collaborazione con la cooperativa locale Consortaxi 081.22.22, il servizio di Wetaxi Delivery, che consente ai cittadini di usufruire del trasporto taxi per ricevere o far consegnare le merci da una parte all’altra della città, per far fronte all’emergenza COVID-19 e diminuire gli spostamenti delle persone.
Lanciato su Roma il 18 marzo, Wetaxi Delivery ha da subito riscosso grande attenzione ed interesse sia da parte dei cittadini che dei tassisti, registrando centinaia di accessi e raddoppiando i download dell’applicazione.

Pubblicità

Scopo dell’iniziativa è estendere il perimetro di attività dei tassisti da trasporto persone a trasporto di merci, confermando il loro ruolo di “servizio pubblico” e supportandoli in un contesto di emergenza e calo delle corse. Inoltre, Wetaxi Delivery offre un aiuto concreto a cittadini, aziende e professionisti che possono così far recapitare direttamente a parenti, amici, clienti e colleghi pacchi di diverso tipo, dalla spesa ai medicinali, dai generi di prima necessità a piccoli quantitativi di merci: il tutto senza allontanarsi da casa e rispettando il distanziamento sociale soprattutto dalla popolazione più anziana e fragile.

Per assicurare un servizio di spedizione economico, sicuro e veloce ed un aiuto concreto ai cittadini, Wetaxi – in accordo con le cooperative partner di Napoli e Roma – ha inoltre deciso di ridurre al minimo i costi del Delivery, garantendo quanto meno ai tassisti di coprire i costi vivi (carburante in primis).
“Con Wetaxi Delivery vogliamo ribadire che il servizio di trasporto pubblico non si ferma e aiutare i cittadini a sentirsi vicini anche quando è necessario restare a casa per il bene comune. L’emergenza Covid-19 ha portato a limitare il servizio, chiudendo il taxi condiviso e regolando il trasporto dei singoli passeggeri per garantire la sicurezza di tutti. Ma piuttosto che subire inermi la situazione, abbiamo scelto di rimboccarci le maniche per aiutare – con i mezzi a nostra disposizione – cittadini, partner e tassisti. In tempo record abbiamo rilasciato un aggiornamento dell’app di Wetaxi e ora stiamo portando avanti un costruttivo dialogo con i nostri partner con l’obiettivo di estendere il servizio anche nelle altre città dove siamo presenti”, spiega Massimiliano Curto, fondatore e Amministratore di Wetaxi.
“In questo momento di grande difficoltà per tutti a causa delle limitazioni agli spostamenti per il Coronavirus, disposte dal Dpcm del 9 marzo 2020, Consortaxi Napoli 0812222 vuole dare un aiuto alle tante persone che sono a casa e hanno difficoltà a reperire anche beni di prima necessità come gli alimenti e i medicinali. I nostri tassisti vogliono mettersi a disposizione della comunità e sono pronti a cambiare anche il loro modello di lavoro per essere utili ai cittadini e vicini alle loro esigenze. Se per esempio vuoi ritirare la spesa al supermercato o un medicinale in farmacia già acquistati, ma preferisci non uscire di casa, uno dei nostri taxi potrà farlo per te. Mentre tu potrai restare tranquillamente a casa, tutelando la tua salute, quella dei tuoi cari e degli altri cittadini”, afferma Gabriele Langella, Amministratore Consortaxi Napoli 081.22.22.

Come funziona Wetaxi Delivery

All’interno dell’app di Wetaxi aggiornata all’ultima release, è sufficiente selezionare l’opzione “spedizione con taxi” o cliccare sull’icona dedicata per prenotare la chiamata del taxi inserendo la tratta e poi il giorno e l’orario desiderato. La consegna, sia in partenza che in arrivo, avviene a bordo strada e la dimensione del collo non deve superare la capienza del bagagliaio.
Wetaxi assicura anche per il servizio Delivery la tariffa trasparente e garantita, evidenziando in anticipo il prezzo massimo della corsa nel momento della richiesta. Il pagamento può essere fatto direttamente in app con carta di credito, PayPal, Satispay e portafoglio ricaricabile in app, permettendo di ridurre al minimo sia i contatti fisici sia quelli con il denaro.
Inoltre, l’intera flotta di Consortaxi 081.22.22 ha adottato un sistema di sanificazione auto, per garantire un trasporto sicuro, e i taxisti sono dotati di mascherina chirurgica e correttamente istruiti sulle norme igieniche da adottare per un adeguato svolgimento del servizio.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Spaccio a Scampia, i carabinieri arrestano pusher di San Sepolcro: aveva eroina e crack

Pubblicato

in



Napoli. Spaccio a Scampia, i carabinieri arrestano pusher 33enne di San Sepolcro, recuperata eroina e crack.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli hanno arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti e spaccio S.R., 32enne di Sansepolcro già noto alle forze dell’ordine.

I militari, nel transitare in via Fellini, hanno notato il 32enne che, alla loro vista, è fuggito lanciando un involucro successivamente recuperato: al suo interno  99 dosi di eroina e 1 di crack. I carabinieri, dopo un breve inseguimento, hanno bloccato, arrestato e condotto il 32enne al carcere di Poggioreale che è ora in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Cronaca Napoli

Napoli, pizzo a ditta di trasporti di Ponticelli: preso uomo del clan Montescuro

Pubblicato

in



Nella mattinata odierna, nel quartiere Ponticelli, la Squadra Mobile di Napoli ha tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, Eduardo Migliaccio, classe ’77, gravemente indiziato del reato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

 

Le indagini coordinate dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, hanno documentato una dinamica estorsiva della quale sarebbe stata vittima un’azienda di trasporti con sede nel quartiere di Ponticelli. L’indagato avrebbe avvicinato in più occasioni i dipendenti della ditta presentandosi come “un amico di Sant’Erasmo” – espressione con la quale si individuano, notoriamente, gli appartenenti al clan Montescuro, operante nella zona delle Case Nuove – affinché riferissero ai titolari dell’impresa la richiesta di un incontro.

Eduardo Migliaccio, era stato legato al clan Sarno – compagine criminale per lunghi anni egemone nel quartiere di Ponticelli – annovera a suo carico precedenti per associazione di stampo mafioso, estorsione aggravata e reati contro il patrimonio.

Continua a leggere

copertina

Napoli, è grave l’uomo accoltellato a piazza Bellini per motivi passionali

Pubblicato

in



 Un uomo è stato accoltellato per motivi passionali nella centrale Piazza Bellini, nel centro antico di Napoli, uno dei luoghi della movida. Secondo quanto si è appreso l’uomo è in gravi condizioni; si tratta di un extracomunitario che ha una età compresa tra i 35 e i 40 anni.

 

Alle 18.30 circa, la lite sarebbe nata per uno sguardo di troppo e un giovane, forse napoletano, ha afferrato un coltello e ha ferito all’addome l’altro uomo. Un medico tra i presenti ha prestato le prime cure in attesa dei soccorsi che sono arrivati 30 minuti dopo le prime chiamate. Portato al vicino ospedale Pellegrini, l’uomo è in gravi condizioni. Dell’aggressore nessuna traccia. In corso indagini della polizia.

“A piazza Bellini, a pochi passi dai locali della movida affollati, un uomo è stato accoltellato questo pomeriggio e lasciato in un bagno di sangue. E’ assurdo come una crimine cosi’ efferato possa essere stato compiuto nella folla, alla luce del sole. Un fatto gravissimo che deve farci riflettere e capire che c’è ancora molto, moltissimo, da lavorare sul fronte sicurezza” affermano Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, e Gianni Caselli, consigliere dei Verdi della I Municipalità.

Continua a leggere