Seguici sui Social

Campania

‘Farmaco sospeso’: l’iniziativa coinvolgerà i comuni di Bellizzi e Baronissi a partire dall’8 aprile

Pubblicato

in




Le sedi Sant’Anna Farmacie di Bellizzi e Baronissi e la Farmacia Comunale di Bellizzi, scendono in campo al fianco della popolazione e della Protezione Civile di Bellizzi e Baronissi. In un momento delicato non solo dal punto di vista sanitario, ma anche sociale ed economico, vogliamo far leva sullo spirito solidale delle nostre comunità. È per questo motivo che, da mercoledì 8 aprile, sarà avviata l’iniziativa del “Farmaco Sospeso”. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con i comuni
di Bellizzi e Baronissi e con i rispettivi Nuclei di Protezione Civile.
Tutte le modalità sono di seguito descritte.

L’INIZIATIVA
Con l’iniziativa “Farmaco sospeso”, chiunque vorrà potrà acquistare uno o più farmaci o parafarmaci, che saranno poi destinati a nuclei familiari indigenti e/o in difficoltà a causa dell’interruzione delle attività lavorative. Un banco dedicato in cui riporre i farmaci e parafarmaci da donare sarà posizionato all’ingresso delle tre farmacie:
– Farmacia Sant’Anna di Bellizzi, Via Roma n° 360;
– Farmacia Comunale di Bellizzi, Via Pio XI n° 169/171;
– Farmacia Sant’Anna di Baronissi, Corso Garibaldi n° 121.

DURATA
L’iniziativa “Farmaco sospeso” prenderà il via mercoledì 8 aprile 2020 e si protrarrà fino a venerdì 8 maggio 2020.
I promotori si riservano, però, l’opportunità di prolungare l’iniziativa nel caso in cui l’emergenza persista oltre la data di scadenza soprindicata.

SVILUPPO

I farmaci e parafarmaci raccolti saranno consegnati ai Nuclei di Protezione Civile di Bellizzi e Baronissi, i quali provvederanno a destinarli alle famiglie indigenti e/o in difficoltà a causa dell’interruzione delle attività lavorative di uno o più componenti.
I cittadini con difficoltà, che vorranno usufruire dell’iniziativa, potranno contattare il Nucleo di Protezione Civile del comune di appartenenza. Sarà premura dell’ente valutare ed evadere le richieste.

LA SCELTA DEI FARMACI E PARAFARMACI
Oltre a raccogliere le istanze dei cittadini che chiederanno di usufruire dell’iniziativa “Farmaco
sospeso”, il Nucleo di Protezione Civile di Bellizzi e quello di Baronissi, provvederanno anche a
stilare un elenco dei farmaci e parafarmaci essenziali maggiormente richiesti. Tale lista, aggiornata
quotidianamente, sarà condivisa con un incaricato delle farmacie promotrici.
Il personale al banco avrà la funzione di suggerire al cliente solidale una serie farmaci e
parafarmaci che fanno parte di suddetta lista.
La scelta dei farmaci e parafarmaci da destinare al “Farmaco sospeso” resta comunque
ovviamente libera e a discrezione del cliente solidale.

RESOCONTO TRASPARENTE
Al termine dell’iniziativa, le farmacie promotrici renderanno pubblico il resoconto totale dei
farmaci e parafarmaci raccolti e destinati al “Farmaco Sospeso”. Il documento sarà pubblicato sugli
organi di comunicazione delle farmacie promotrici e degli enti coinvolti.

IL CONTRIBUTO DELLE FARMACIE PROMOTRICI
Al termine dell’iniziativa, le farmacie promotrici provvederanno ad effettuare una donazione in
favore del Nucleo di Protezione Civile di Bellizzi e del Nucleo di Protezione Civile di Baronissi, volto
a sostenere le attività messe in campo in queste settimane di emergenza.
L’importo della donazione sarà pari al 10% dell’importo totale raccolto grazie all’iniziativa
“Farmaco sospeso”.
La donazione avverrà tramite bonifico in favore del Nucleo di Protezione Civile di Bellizzi e del
Nucleo di Protezione Civile di Baronissi.
La donazione sarà regolarmente documentata sugli organi di comunicazione ufficiali delle farmacie
promotrici e degli enti coinvolti.

Le dichiarazioni del General Manager del gruppo Sant’Anna Farmacie, Nicola Pellegrino.
«L’iniziativa “Farmaco sospeso” si pone un duplice obiettivo. Con la raccolta dei farmaci e
parafarmaci donati dai clienti solidali, si proverà a dare sostegno e conforto a quelle famiglie che

versano in condizioni economiche precarie. Alle difficoltà quotidiane, per molte famiglie si sono
sommate problematiche derivate dalla chiusura di numerose attività lavorative. Le restrizioni
imposte dal Governo, per arginare la diffusione del virus Covid-19, hanno causato l’interruzione di
lavoro per tanti padri di famiglia. Interruzioni che, in numerosi casi, hanno coinciso con un
improvviso mancato introito che è andato a gravare in maniera insostenibile sull’economia
familiare. Con il “Farmaco sospeso”, ci auguriamo di poter dare un contributo seppur minimo a
queste famiglie e testimoniare loro la vicinanza della propria comunità. Con la donazione che sarà
effettuata dalle farmacie promotrici al Nucleo di Protezione Civile di Bellizzi e al Nucleo di
Protezione Civile di Baronissi, si intende sostenere e ringraziare i tanti volontari che stanno
combattendo in prima linea ogni giorno. In un momento drammatico per il nostro Paese, uomini e
donne valorosi stanno anteponendo il bene comune a qualsiasi cosa. Ogni giorno li vediamo in giro
per le strade dei nostri comuni, per portare conforto e aiuto a chi ne ha bisogno. La donazione è
volta a dare un contributo per le tante attività che si stanno rendendo necessarie in queste
settimane complicate. Ci teniamo a sottolineare che l’iniziativa non ha alcuno scopo di lucro per le
farmacie promotrici. È per questo motivo che il guadagno che spetterebbe alle farmacie, pari
all’incirca al 10% della somma totale incassata per la vendita dei farmaci e parafarmaci destinati
all’iniziativa, sarà devoluto ai nuclei di Protezione Civile di Bellizzi e Baronissi. Colgo l’occasione per
ringraziare il Comune di Bellizzi e il Comune di Baronissi, nelle persone dei due primi cittadini
Domenico Volpe e Gianfranco Valiante, i quali hanno dato piena disponibilità e collaborazione
fattiva per la realizzazione di questo progetto. Ringraziamento doveroso anche agli uomini e le
donne dei due nuclei di Protezione Civile, per il contributo determinante che forniranno nella
distribuzione dei farmaci e parafarmaci che saranno raccolti».

Continua a leggere
Pubblicità