Coronavirus: la solidarietà degli artisti in favore de Pascale di Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ludovica Nasti, la Lila bambina, Alessandro Preziosi, Nino D’Angelo,Gigi e Ros, Zingaretti e la Ranieri, solo alcuni degli degli artisti scesi in campo a favore del Pascale di Napoli aderendo alla campagna “Più si conosce prima si sconfigge”: una raccolta fondi che consente all’Istituto dei tumori, insieme con l’ospedale Cotugno, il Tigem e l’Istituto zooprofilattico di Portici, l’allestimento di un laboratorio di ricerca destinato al sequenziamento del genoma del Coronavirus.

In due giorni sono stati raccolti 800.000 euro. “Contribuite a realizzare questo progetto. Date una mano a una struttura che è il nostro orgoglio italiano”, chiedono gli artisti attraverso video lanciati dai loro profili Facebook. La creazione della struttura permetterà ai ricercatori del Pascale di svolgere e coordinare tutte le attività di ricerca necessarie ad approfondire il profilo genetico del virus. Una gara di solidarietà che ha coinvolto i cittadini, ma anche le associazioni e le fondazioni, come per esempio la Fondazioni Nicola Irti per le opere di carità e di cultura che ha devoluto 400.000 euro e la Fondazione Tim che ha stanziato 250.000 euro. Un sostanzioso contributo anche dalla Cina, con cui il Pascale ha da anni un rapporto di collaborazione.

Dalla Cina, prima terra martoriata dal Coronavirus, sono arrivate mascherine e guanti per gli operatori sanitari impegnati a far sì che i malati oncologici continuino le loro cure. “E’ davvero entusiasmate, dice il direttore generale del Pascale Attilio Bianchi, la gara di solidarietà a cui stiamo assistendo. Grazie ai ricercatori che ci danno la disponibilità a cooperare, grazie alla sensibilità della Regione Campania e grazie, di cuore, a tutti quelli che credono in noi. Continuate così”.


Torna alla Home


Brusciano, arrestato ladro seriale di auto: caccia al complice

La scorsa notte a Brusciano, i carabinieri hanno arrestato Agostino Galasso, un 43enne noto alle forze dell'ordine, per furto aggravato di un'auto. Durante un'operazione antirapina, i militari hanno sorpreso due individui a bordo di un'auto compiere movimenti sospetti. Uno dei due, Galasso, è stato bloccato mentre cercava di forzare una...

Rapina ad anziana a Telese, per tre ventenni obbligo di dimora

Tre giovani ventenni, residenti nella Valle Telesina, sono stati sottoposti all'obbligo di dimora nel loro comune di residenza con la prescrizione di non allontanarsi dalle proprie abitazioni dalle 20:00 alle 07:00. La misura è stata presa poiché sono ritenuti gravemente indiziati, in concorso tra loro, della rapina avvenuta a Telese...

Napoli, manifesti di tifosi di Curva A e B contro De Laurentiis: “Rispetto”

Una nuova protesta dei tifosi del Napoli ha preso forma con un manifesto ironico e provocatorio che attacca il presidente del club, Aurelio De Laurentiis. Firmato dalle curve A e B dello stadio Maradona, il manifesto è comparso in tutta la città durante la notte, suscitando l'attenzione dei residenti...

Ambulanze senza medici nel Sannio: la protesta dei cittadini

Le ambulanze del 118 nel Sannio rischiano di perdere la presenza dei medici, suscitando preoccupazione tra i cittadini. Numerose associazioni cittadine stanno intervenendo per contrastare il progetto di demedicalizzazione proposto dalla ASL di Benevento. L'obiettivo è garantire livelli uniformi di assistenza nel soccorso extraospedaliero su tutto il territorio. Le richieste...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE