Il Tribunale amministrativo Regionale della Campania annulla il concorso indetto dall’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta per l’assunzione di 30 operatori socio- sanitari.
Il Consigliere Regionale dei Verdi e membro della commissione sanità Francesco Emilio Borrelli si era già occupato della vicenda, nella seduta del Question Time del Consiglio Regionale del 21 febbraio aveva presentato un’interrogazione a risposta immediata per conoscere quali procedimenti stesse avviando la Regione nei confronti di quelle aziende ospedaliere che avevano indetto concorsi pubblici invece di assumere personale scorrendo le graduatorie pre-esistenti. “Indire nuovi concorsi senza delle validissime motivazioni quando ci sono già graduatorie esistenti comporta una perdita di tempo e di denaro, perché i concorsi pubblici richiedono del tempo e hanno dei costi.” – aveva riferito durante la seduta.

“Avevo già denunciato questa vicenda eppure i vertici aziendali non mi hanno voluto ascoltare assumendosi enormi responsabilità. E’ una vergogna questo concorso, ora i vertici della azienda ospedaliera ne dovranno rispondere. La Regione Campania era stata chiara su questo punto: per il reclutamento di nuovo personale sanitario in vista dell’emergenza sanitaria legata all’epidemia da Covid-19 bisogna scorrere le graduatorie dei corrosi pubblici regolarmente svolti. La direzione del Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta dovrà adeguarsi e scorrere anch’essa le graduatorie.” – ha commento ora il Consigliere Borrelli



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..