Inchiesta sulle molestie all’Accademia delle Belle Arti di Napoli: acquisiti i dati dal pc del professore

Primo accertamento di natura tecnica in Procura, a Napoli, nell’ambito delle indagini sulla presunta violenza sessuale denunciata ai carabinieri di Posillipo da una studentessa ventenne dell’Accademia delle Belle Arti, che ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati di un professore dello stesso istituto. Su disposizione del sostituto procuratore Cristina Curatoli, in forza alla sezione “Fasce […]

google news

Primo accertamento di natura tecnica in Procura, a Napoli, nell’ambito delle indagini sulla presunta violenza sessuale denunciata ai carabinieri di Posillipo da una studentessa ventenne dell’Accademia delle Belle Arti, che ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati di un professore dello stesso istituto. Su disposizione del sostituto procuratore Cristina Curatoli, in forza alla sezione “Fasce Deboli” dell’ufficio inquirente partenopeo, oggi saranno estrapolati tutti i dati “sensibili” che verranno individuati dal consulente del pm sul personal computer che il docente ha spontaneamente consegnato attraverso i suoi legali, gli avvocati Maurizio Sica e Lucilla Longone. Cosi’ come e’ in programma il prossimo 5 marzo per i cellulari del professore e della studentessa, verranno acquisiti dal computer tutti i dati sensibili (foto, video, conversazioni, anche via chat e social) ritenuti utili alle indagini. Intanto ieri sono state ascoltate, come persone informate sui fatti, tre studentesse, identificate dagli investigatori e convocate in Procura dal pm titolare del fascicolo.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Caso Genovese, imprenditore condannato a 8 anni e 4 mesi

Il gup Chiara Valori ha condannato Alberto Genovese a 8 anni e 4 mesi per due episodi di violenza sessuale commessi ai danni di...

Camorra, trafficante dei clan stabiesi latitante da 4 anni scovato in una clinica in Irpinia

Castellammare. Da quattro anni era latitante dopo una condanna a 14 anni e sette mesi di reclusione per associazione a delinquere finalizzata al traffico...

Ischitella, si rifiuta di pagare il parcheggiatore abusivo e trova l’auto devastata

All’esterno di un noto lido di Ischitella, nel comune di Castel Volturno,  l’auto di un ragazzo è stata completamente devastata. Il giovane, come ha raccontato...

Controlli a tappeto della polizia stradale sul territorio di Napoli e provincia

Napoli. La Polizia Stradale di Napoli ha disposto sull’intero territorio provinciale mirati servizi volti alla riduzione delle principali cause di incidentalità, individuabili nella elevata...

IN PRIMO PIANO

Pubblicita