“Ovunque in Emilia-Romagna e in Calabria mi chiedono più sicurezza, mentre i vari Conte, Renzi e Zingaretti vogliono cancellare i Decreti Sicurezza… #domenicavotoLega”. E’ uno dei messaggi che il leader della Lega, Matteo Salvini, sta pubblicando su Twitter nel giorno del silenzio elettorale. “Prima li mandiamo a casa domenica – scrive Salvini in un altro tweet – e poi andiamo a dare l’avviso di sfratto anche al governo tasse, sbarchi e manette”.

Ieri la chiusura della campagna elettorale – “Se ognuno di voi mette un mattoncino in più, Lucia Borgonzoni domenica non vince stravince e poi se vinciamo, mandiamo a casa anche Conte, Di Maio e Zingaretti”. Così il leader della Lega Matteo Salvini dal palco di Ravenna, chiudendo il suo intervento. Sul palco anche Meloni e Berlusconi. “Sono gli sgoccioli di una campagna elettorale eccezionale che vi mette davanti a un crocevia della storia: dal vostro voto dipende il futuro di una regione che merita molto di più, locomotiva d’Italia, non grazie al Pd, ma malgrado”, così la leader di Fratelli d’Italia. Quindi, rivolto a Stefano Bonaccini, aggiunge: “Non ti vergognare dei tuoi alleati, non ti nascondere”. “S’è parlato di citofoni. Ma se ci votate lunedì citofoneremo a Conte, gli chiederemo di fare gli scatoloni. Io, Salvini e Berlusconi siamo pronti ad andare al governo. Se vinciamo chiederemo le elezioni”, afferma Giorgia Meloni.

Sardine: a Napoli 300 persone in piazza per la pace

Notizia Precedente

Grillo annulla il tour spettacolo: ‘Mi dovrò operare’

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..

Altro Politica