26.4 C
Napoli
lunedì, Luglio 13, 2020

Smantellata la banda che ‘ripuliva’ le auto rubate: 8 misure cautelari

DALLA HOME

Estorsione, riciclaggio, ricettazione, furto di auto, ma anche associazione per delinquere. Sono le ipotesi di reato contestate a vario titolo a otto indagati, quattro ora agli arresti con il beneficio dei domiciliari e quattro destinatari di una misura del divieto di dimora, dopo una indagine carabinieri per la Procura di Napoli Nord. L’inchiesta abbraccia un arco di tempo che va dall’agosto del 2018 al marzo dello scorso anno, ed e’ partita da un controllo ordinario sulla circolazione stradale, durante il quale militari dell’Arma nella tenenza di Sant’Antimo hanno trovato due vetture nelle quali il numero di targa e quello di telaio non erano corrispondenti. Intercettazioni ambientali e telefoniche, ma anche servizi controllo e pedinamento hanno fatto scoprire l’esistenza di una banda che commetteva furti di auto, alterava il numero di telaio delle vetture rubate e le reimmetteva sul mercato. La banda aveva contatti anche con la Germania e la Spagna e acquistava in quei paesi veicoli di provenienza illecita, ‘ripulendoli’, dotandoli di documenti falsi, ripunzonando i telai e utilizzando targhe riprodotte. Ricostruiti pure diversi episodi di ‘cavallo di ritorno’, richiesta cioe’ di somme di denaro per restituire il veicolo rubato al proprietario, e indagate anche 41 persone. Il giro d’affari stimato era di 2 milioni di euro.

Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

carcere

Atti osceni davanti a madri e figlie minori: arrestato 59enne a Castel Volturno

Atti osceni davanti a madri e figlie minori: arrestato migrante a Castel Volturno.   Piu' volte si sarebbe denudato per strada davanti alle mamme con figli...
camorra valle caudina

Intimidazioni e minacce di morte così imponeva il pizzo il nuovo clan della Valle...

Intimidazioni e minacce di morte così il nuovo clan della Valle Caudina nel Beneventano chiedeva il pizzo agli imprenditori e commercianti della zona.   Sono nove...
malasanità famiglia manzo

‘Giustizia per Arianna’, la Corte di Appello di Salerno sospende il risarcimento. Ora tocca...

'Giustizia per Arianna', la Corte di Appello di Salerno sospende il risarcimento. Ora tocca a De Luca. Per giudici esborso rilevante e rischi su...