Regionali, Caldoro: ‘Tra Pd e Cinque Stelle un mercimocio, uno scambio sotto al tavolo’ 
“Una ‘bella’ tra me e Vincenzo De Luca? Non è detto, potrebbero esserci nuovi giocatori in campo”. Lo svela il capo dell’opposizione in Regione Stefano Caldoro, intervistato da SiComunicazione. “Non sono il candidato ufficiale della coalizione, ci sono da sviluppare molti passaggi politici: il nodo si scioglierà quando si riunirà il tavolo sulle sei Regioni al voto”, aggiunge Caldoro che precisa “io sono il capo della opposizione di centrodestra e farò, come sempre, la mia partita”.Quanto al fronte opposto, l’ex governatore accusa “E’ in atto un mercimonio, uno scambio sotto al tavolo, tra Pd e Cinquestelle sulla pelle dei cittadini campani: la più grande ipocrisia della Seconda Repubblica. Per fare questo scambio devono rimuovere il presidente uscente, sistemando lui e chi gli sta intorno: una vera e propria trattativa sotto al tavolo mentre il centrodestra ragiona e si muove sempre sopra al tavolo in trasparenza. Vigileremo e denunceremo in ogni sede”. A Fanpage.it il capo della opposizione è andato diretto su De Luca.“Diffido dei motorini che, per strada, fanno un gran rumore ma non camminano. De Luca sembra uno di quei motorini, fa tanto rumore ma in realtà non cammina. Il suo è volume, non azione. Pedalare, camminare in salita, anche in silenzio questa è forza. Ognuno ha un suo modo, quello che conta è essere seri. Quello che i cittadini non perdonano sono le promesse non mantenute, il rumore inutile”.