Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Musica

‘Duetti napoletani. Napoli canta in Coppia’ al Trianon Viviani. 16 interpreti nelle più famose canzoni degli ultimi 60 anni

Pubblicato

in



Al Trianon Viviani, giovedì 23 gennaio, alle 21, la “prima” di “Duetti napoletani. Napoli canta in Coppia”, una piccola antologia di canzoni napoletane di oggi e del passato prossimo, interpretate da coppie inedite. Protagonista del concerto una ricca squadra di cantanti, costituita da Antoine, Sharon Caroccia, Gino Da Vinci, Giovanna De Sio, Antonella Donnarumma, Biagio Foglia, Giovanni Galletta, Lina Maddaloni, Ciro Marra, Alfredo Minucci, Ciro Rigione, Teresa Rocco, Luciano Salvetti, Michele Selillo e Daniela Sponzilli. Altro interprete il sassofonista Rocco Di Maiolo. In programma sedici successi di oggi, come ‘O pate di Nino D’Angelo (2010) e Vasame di Enzo Gragnaniello (2011), e di ieri, a partire da Accarezzame, del
1955, di Nisa e Pino Calvi, hit di Teddy Reno e altri famosi interpreti, come Roberto Murolo e Ornella Vanoni. Lo spettacolo, scritto e diretto da Maurizio Palumbo, sembra prefigurare l’identità di promozione e valorizzazione della canzone napoletana stabilita dallo statuto della neofondazione teatrale e dichiarata da Marisa Laurito, impegnata nella direzione artistica per il triennio 2020/2022. Gli arrangiamenti musicali sono curati ed eseguiti dal vivo da Nuccio
Tortora, che accompagnerà i cantanti al pianoforte con sequenze programmate al computer. Tortora è compositore, arrangiatore musicale e produttore artistico nel campo della musica rock, leggera, pop, world e dance. Presenza abituale del festival di Sanremo come compositore, direttore d’orchestra e arrangiatore di canzoni interpretate da Nino D’Angelo, come Senza giacca e cravatta, e Loredana Bertè, come autore ha firmato la colonna sonora del film Appassionate di Tonino De Bernardi, candidato al Leone d’oro, e le sigle dei programmi televisivi Linea blu, Alle falde del Kilimangiaro, Chi l’ha visto?, Geo&Geo e Passaggio a Nord Ovest. Tante le collaborazioni, tra cui con Manu Chao, Adriano Celentano e Zucchero, nonché con tanti musicisti partenopei della scena contemporanea, come Tony Esposito, Enzo Gragnaniello, Eddy Napoli, Tullio De Piscopo, 99 Posse, Consiglia Licciardi, Edoardo Bennato, Enzo Avitabile e Franco Ricciardi.
“Non è stato facile scegliere le canzoni per realizzare duetti di brani concepiti per una voce sola”, spiega Tortora. “Ogni arrangiamento ha avuto quindi la propria storia – prosegue il musicista -, tenendo presente le caratteristiche delle voci impegnate”. “C’è comunque uno stile che unifica tutti gli arrangiamenti – conclude Tortora -: ed è il mio modo di leggere modernamente questo repertorio come world music, in cui fondo gli elementi mediterranei, provenienti dall’espressività folklorica dell’hinterland e dalla forme urbane della canzone napoletana, con le influenze tipiche della musica etnica”.
Prodotto da Sud promotion, lo spettacolo è presentato da Edda Cioffi. Le scene sono di Meglioinscena di Pasquale Meglio. La locandina si completa con Luciano Quagliozzi (direttore di palcoscenico), Daniele Chessa (audio), Gianluca Sacco (luci) e Stefano Cammarota (fonico di palco). Duetti napoletani sarà replicato tutti i giorni, da giovedì 23 a sabato 25 gennaio, alle 21; domenica 26 gennaio, alle 18. Lo spettacolo è il settimo dei quattordici titoli del cartellone predisposto dal direttore artistico uscente Nino D’Angelo. Chiuderà la stagione un’edizione particolare del fortunato spettacolo musicale “Carosone, l’Americano di Napoli”, in occasione del centenario della nascita del grande cantante, compositore e pianista partenopeo: scritto da Federico Vacalebre, biografo del musicista, vede protagonista in scena Andrea Sannino,
affiancato da Giovanni Imparato e Claudia Letizia, con gli arrangiamenti di Lorenzo Hengeller e la regia di Nello Mascia. È ancòra possibile sottoscrivere un abbonamento a sette spettacoli a scelta, con prezzi che partono da 90 euro, al netto dei diritti di prevendita. Riduzioni previste per studenti e iscritti ai cral convenzionati.
Il botteghino del teatro è aperto tutti i giorni: dal lunedì al sabato dalle
10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19; la domenica e i giorni festivi dalle 10
alle 13:30.

Continua a leggere
Pubblicità

Musica

Partenope, il brano d’esordio dei Senza Regole

Pubblicato

in

Dal teatro alla musica, l’omaggio a Napoli nel nuovo singolo del duo partenopeo composto dagli attori Fabio Canciello e Giovanni Chiacchio, con la partecipazione di Andrea Radice

 

 

 

Partenope ricchezza e dannazione. Così cantano i Senza Regole insieme a Andrea Radice in Partenope, il nuovo brano del duo napoletano, un atto di amore e orgogliosa appartenenza alla città di Napoli, che li ispira non solo come coppia teatrale ma anche come nuovo duo musicale. Partenope è il singolo d’esordio dei Senza Regole, il duo composto dagli attori Fabio Canciello e Giovanni Chiacchio, che all’attività teatrale hanno affiancato quella musicale in una sorta di flusso di reciproca ispirazione. Insieme a loro la straordinaria voce di Andrea Radice, uno dei protagonisti dell’undicesima edizione di X Factor.

Segui su Fb: https://www.facebook.com/I-senza-regole-105748850851054/

Il nuovo singolo è distribuito su tutti i digital store. E’ stato tratto anche un videoclip, disponibile su Youtube, diretto dallo stesso Chiacchio, interpretato da lui e Canciello insieme a Teresa Barra. “Partenope è un singolo scritto e pensato in napoletano. Con la partecipazione di Andrea Radìce nel testo e con la sua voce, l’inedito parla di un amore che c’è ma che non potrà mai compiersi. L’amore in questione l’abbiamo provato tutti, per una persona, per un luogo, per Napoli o per la stessa Partenope… Di questo brano si potrebbe parlare della trama, del video-clip, del significato, ma in realtà un vero significato non glielo si può dare, ogni ascoltatore gli dà il proprio. “La poesia non è di chi la scrive, è di chi gli serve”, diceva Massimo Troisi nel Postino”.

Massimo Troisi è uno dei grandi ispiratori dei Senza Regole, al secolo Fabio Canciello e Giovanni Chiacchio, rispettivamente 18 e 22 anni: un giovanissimo duo che prendendo il meglio dalla storia del teatro e del cinema napoletano affianca alle tavole del palcoscenico una nuova esperienza musicale. “Il nostro essere partenopei incide moltissimo su ciò che facciamo. Avere così tanti illustri maestri, come Totò, Troisi, la famiglia De Filippo, Edoardo ma anche Peppino, non poteva non ispirarci. La nostra napoletanità è un “quid” in più che fa parte del nostro DNA. Totò è stata l’ultima maschera della commedia dell’arte, attore straordinario, un comico umoristico che da una vita segnata e intrisa di momenti bui e da molti “momenti no”, riusciva a far nascere un sorriso. Troisi è stato un rivoluzionario del cinema e del teatro ha portato qualcosa di nuovo in maniera personalissima ed originale.”

I Senza Regole sono nati come duo in diversi laboratori teatrali tra cui l’Art Garage Teatro Sala Molière di Pozzuoli, con Nando Paone e Cetty Sommella. Hanno portato in scena spettacoli propri come Si fa o non si fa?, hanno prodotto, diretto e sceneggiato il corto sulla terra dei fuochi intitolato 77. Hanno realizzato e prodotto lo spettacolo teatrale a porte chiuse Simme strane, è teatro. Hanno lavorato ad uno show al Palapartenope-Casa della Musica intitolato Ma e che stamme parlanne?, con le ospitate di Peppe Iodice e Andrea Radice, ospite anche in Partenope.

Guarda il video
https://www.youtube.com/watch?v=pCPEEEEiLc4

Continua a leggere



Musica

Francesco Monte prosegue il suo percorso musicale con ‘Crazy’, su tutte le piattaforme digitali

Pubblicato

in

Prosegue la carriera musicale di Francesco Monte: è uscito “Crazy”

 

 

Dopo il debutto discografico, affiancato da Marcello Sutera, l’artista tarantino presenta la sua prima canzone interamente interpretata in lingua inglese
“Il futuro? Spigolando tra R&B e Hip-Hop vado alla ricerca di un sound tutto mio”

Dopo il debutto discografico con “Siamo già domani”, uscito lo scorso 17 luglio e già diventato un vero e proprio tormentone social, prosegue il percorso musicale di Francesco Monte che ha trascorso queste settimane in sala di registrazione per incidere nuovi brani.

Il 18 settembre, prodotto in collaborazione con Marcello Sutera, è uscito su tutte le piattaforme “Crazy”, la sua prima canzone interamente interpretata in lingua inglese.

Il brano – una cover, liberamente riadattata, del celebre lavoro di Gnaris Barkley – offre indicazioni interessanti anche sulle prospettive musicali di Monte sempre più catturato, come lui stesso ammette, dalle vibrazioni R&B e hip-hop: “Siamo già domani – spiega l’artista tarantino – è stato una sorta di ‘primo giorno di scuola’, il brano giusto per debuttare in un mondo che non conoscevo. Il progetto, però, è quello di cimentarsi in filoni musicali più impegnativi e, con l’aiuto di professionisti d’indiscutibile valore, cominciare a lavorare su testi ancora più interessanti”.

“In ‘Crazy’ – prosegue Monte – mi sono molto divertito a reinterpretare il brano di Barkley, rallentando l’arrangiamento e declinando il tutto in chiave R&B con la contaminazione di suoni più profondi. L’obiettivo, attraverso un intenso lavoro di ricerca e di sperimentazione, è quello di arrivare ad un sound tutto nostro che si ispiri a tanti, ma senza copiare nessuno”.

Al brano (da segnalare la partecipazione ai cori di Valentina Ducros) è allegato un videoclip, per la regia di Giampiero Allicchio (vincitore del 53° Golden Globe) che sarà distribuito sulla piattaforma youtube.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette