Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Cronaca

Bancarotta Telemarket: arrestato l’ex presidente del Napoli, Giorgio Corbelli

Pubblicato

in



 L’ex patron di Telemarket e presidente del Napoli calcio, Giorgio Corbelli è stato arrestato ed è in carcere. Lo riporta stamani il Giornale di Brescia. E’ diventata definitiva una condanna inflitta dal tribunale di Milano per il crac di Finarte e Corbelli, che sta scontando ai domiciliari un’altra condanna, e’ stato prelevato nella sua casa di Brescia dai carabinieri e portato nel carcere della città dove vive da sempre. Complessivamente Corbelli deve scontare quattro anni e un mese di detenzione ma il suo legale punta ad ottenere a breve una revisione del regime carcerario.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Lite in strada a Nocera Inferiore, identificati due partecipanti

Pubblicato

in

Lite in strada a Nocera Inferiore, identificati due partecipanti.

 

A Nocera Inferiore i carabinieri hanno identificato due dei partecipanti alla lite avvenuta domenica pomeriggio in centro città nella zona centrale, in prossimità dell’incrocio tra il Corso Vittorio Emanuele II e Via Barbarulo. Si tratta di un 24enne e un 28enne residenti in provincia di Napoli che erano a Nocera Inferiore in compagnia di due donne.

Grazie alle testimonianze di residenti e testimoni oculari e attraverso le indagini, i carabinieri sono riusciti a risalire all’identità dei due che, all’arrivo delle Forze dell’Ordine, si erano già dati alla fuga.

La lite si era verificata nei pressi di un locale in Piazza del Corso quando i due avevano iniziato a lanciare sgabelli verso i titolari, e si era poi sviluppata a breve distanza, degenerando in uno scontro fisico tra i due ed altri giovani intervenuti successivamente.

Sono in corso ulteriori indagini per identificare gli altri coinvolti nelle violenze.

Continua a leggere



Campania

Torna in carcere il boss Pasquale Zagaria

Pubblicato

in

pasquale zagaria

Torna in carcere boss Pasquale Zagaria.Era agli arresti domiciliari da aprile, trasferito nel carcere di Opera.

 

Torna in carcere Pasquale Zagaria, ergastolano e fratello del capoclan dei Casalesi Michele. Il boss e’ stato trasferito questa mattina nel carcere di Opera a Milano, la struttura individuata dal Dap come luogo idoneo per la detenzione. Zagaria era stato scarcerato ad aprile dal giudice di sorveglianza di Sassari, lo stesso che ha poi sollevato questione di legittimita’ costituzionale contro il decreto Bonafede.

Zagaria, che e’ malato da tempo, era stato posto ai domiciliari in casa di un familiare a Brescia per motivi legati all’emergenza Coronavirus: l’ospedale di Sassari dove seguiva le terapie per la malattia, non era piu’ in grado di prestargli le cure necessarie. Il tribunale di sorveglianza di Sassari aveva pero’ disposto un termine di cinque mesi alla misura dei domiciliari, che e’ scaduto ieri. Il tribunale di Brescia, al quale i colleghi sardi avevano girato il fascicolo per competenza, hanno dunque ritenuto cessate le esigenze e riportato il boss in carcere.

Continua a leggere



Le Notizie più lette