Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Politica Napoli

A Napoli una strada intitolata ad Alighiero Noschese

Pubblicato

in



Si’ della commissione Toponomastica del Comune di Napoli alla proposta del consigliere comunale Mario Coppeto di intitolare una strada – preferibilmente nel quartiere Arenella – ad Alighiero Noschese e di intitolare ai Beatles il giardino tra Via Maurizio De Vito Piscicelli e Via Edgardo Cortese (fronte Cinema Vittoria). Inoltre, su proposta dell’assessore Alessandra Clemente, sara’ intitolata un’area di circolazione, da individuare preferibilmente nel quartiere Vomero, a Giuseppe Salvia (1943 – 1981) vicedirettore del carcere di Poggioreale ucciso dalla Nuova Camorra Organizzata. Fabrizia Ramondino, importante figura dello scenario culturale della nostra citta’, scomparsa nel 2008 sara’ ricordata, su proposta dell’Assessore Francesca Menna, con l’intitolazione di una strada o di altro luogo pubblico. La Commissione ha poi accolto la proposta del vice presidente del Consiglio comunale Fulvio Frezza di ricordare con l’intitolazione di una strada, tra Calata Capodichino e Via Falconieri, la figura di Don Raffaele Frezzetti, il sacerdote “dalle scarpe rotte”. Altra decisione della Commissione, riunitasi a Palazzo San Giacomo, e’ stata quella di ricordare la figura di Elisa Chimenti, scrittrice, antropologa ed etnografa napoletana scomparsa nel 1969.

Continua a leggere
Pubblicità

Politica Campania

Elezioni, a Napoli sostituiti 250 presidenti di seggio su 884

Pubblicato

in

Sono 250 i presidenti di seggio che hanno rinunciato all’incarico nei 884 seggi istituiti sul territorio del comune di Napoli e per i quali è stata necessaria la sostituzione.

 

Il dato dei presidenti di seggio che hanno rinunciato corrisponde al 28% del totale, più di 1 su 4. In occasione delle ultime consultazioni elettorali svolte a Napoli, le europee del 2019, erano stati 105 i presidenti di seggio che avevano rinunciato all’incarico.

Continua a leggere



I fatti del giorno

Napoli, il sindaco annulla le multe per le ztl pedonalizzate

Pubblicato

in

ztl napoli

Napoli, il sindaco annulla le multe per le ztl pedonalizzate.

 

“L’amministrazione comunale ha deciso di annullare tutte le multe emesse nelle zone in cui nelle scorse settimane si e’ passati da ztl a pedonalizzazione”: lo rende noto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. “Va specificato – secondo il sindaco – che nessun errore e’ stato commesso dal Comune in quanto la procedura amministrativa e’ stata rispettata.

Ci siamo resi conto, pero’, che la segnaletica non perfetta e la comunicazione non sempre efficace hanno contribuito ad indurre in errore, in buona fede, tantissime persone che hanno attraversato i varchi nella convinzione che non vi fosse area pedonale. Dal momento che la pedonalizzazione, fortemente voluta, serve per migliorare la qualita’ della vita e rilanciare l’economia del territorio, appare paradossale che diventi un costo, ingiusto, se pur legalmente corretto, nei confronti della popolazione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, caos aree pedonali al centro storico. Display ‘impazzito’: fioccano centinaia di multe

Mi sono dunque assunto la responsabilita’ di dare l’indirizzo politico ed amministrativo di annullare tutte le multe, comprensive dei costi gia’ sostenuti. Nelle prossime ore sara’ approvata una delibera puntuale ed innovativa. Non e’ stato per nulla facile e ringrazio tutti. Soprattutto ai tempi della pandemia, legalita’ formale e giustizia sostanziale debbono provare a coincidere”.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette