Colpo fallito all’ufficio postale della località Staturano di Caserta. E’ il secondo raid questa mattina nel capoluogo, dopo la rapina consumata all’ufficio di corso Giannone, in pieno centro, dove i banditi hanno praticato un buco nel pavimento tramite le fogne portandosi via i soldi, appena arrivati, delle pensioni. A Staturano, località ubicata nella zona collinare di Caserta, i malviventi – probabilmente due – sono entrati invece in azione verso le 11.30, e hanno cercato di fare irruzione forzando la grata di una finestra, ma il colpo non è riuscito grazie alla prontezza del direttore. Anche per questo episodio indagano i carabinieri. Tra i due fatti non dovrebbero esservi collegamenti, essendo diverso il modus operandi, ma si indaga comunque per accertare un eventuale legame. Probabilmente i banditi che hanno fatto irruzione nella Posta periferica erano consapevoli del fatto che le forze dell’ordine erano impegnate nella ricerca degli autori del colpo a corso Giannone, scappati attraverso un buco e poi nelle fogne della città. Così, dopo aver divelto le inferriate, i malfattori, pistole in pugno, sono entrati nell’ufficio postale, minacciando clienti e dipendenti.



Pubblicità'

Taglieggiavano gli automobilisti sul lungomare di Salerno: in manette 10 parcheggiatori abusivi

Notizia Precedente

Licenziata perché iscritta al sindacato: la denuncia della Cgil Campania

Prossima Notizia