Aggiornato -

18 Agosto 2022 - 15:46

Aggiornato -

giovedì 18 Agosto 2022 - 15:46
HomeAttualitàMaxi sequestro di capi di abbigliamento falsificati di note griffe

Maxi sequestro di capi di abbigliamento falsificati di note griffe

I finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno sequestrato nell’avellinese un opificio clandestino, ubicato al piano terra di un edificio residenziale, perfettamente allestito con macchinari tessili utilizzati per la marcatura, il confezionamento di capi d’abbigliamento […]
google news

I finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno sequestrato nell’avellinese un opificio clandestino, ubicato al piano terra di un edificio residenziale, perfettamente allestito con macchinari tessili utilizzati per la marcatura, il confezionamento di capi d’abbigliamento e accessori con marchi contraffatti delle più note griffes di moda.
Le indagini, condotte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, hanno preso le mosse da alcune spedizioni sospette di merci effettuate attraverso i più noti corrieri internazionali e grazie ad un primo sequestro operato nel napoletano hanno permesso di risalire all’intera filiera “produttiva” individuando il laboratorio a Monteforte Irpino (AV).
In particolare, gli specialisti del Gruppo Tutela Mercato Beni e Servizi del medesimo Nucleo P.E.F., all’interno dell’“azienda” risultata sconosciuta al Fisco, hanno scoperto termopresse per la marcatura con loghi contraffatti di capi d’abbigliamento originariamente “neutri”, macchinari industriali per il confezionamento e un ufficio completo di postazione informatica utilizzata per gestire un lucroso commercio on-line di abbigliamento contraffatto.

Gli ordini venivano raccolti tramite social network e sempre su internet era pubblicato il campionario della merce contraffatta in vendita che veniva realizzata nel medesimo opificio.
Tramite corriere espresso, poi, i prodotti venivano spediti in tutta Italia solo dopo aver ricevuto i corrispettivi tramite ricariche di carte di credito pre-payed.
Contestualmente sono stati sequestrati 1.300 capi d’abbigliamento e accessori, 15.800 transfer termoadesivi ed etichette in stoffa e metallo, riportanti loghi e marchi contraffatti delle principali maison di moda nazionali ed internazionali (“Adidas”, “Gucci”, “Dsquared”, “Dolce e Gabbana” “LV” “Nike” “Emporio Armani”, “Fila”, “Levis”, “Vans”, “Chanel”; “Kappa” e “Givency”), nonché 2.250 capi d’abbigliamento “neutri” pronti per essere marcati e confezionati, del valore complessivo di oltre 130.000 euro.
Al termine dell’operazione sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Avellino 4 responsabili per ricettazione, produzione e commercializzazione di capi contraffatti.
Continua senza sosta l’azione della Guardia di Finanza di Napoli a contrasto della contraffazione, orientata a disarticolare la filiera del falso e a rimuovere i canali di approvvigionamento tutelando il libero funzionamento del mercato, gli imprenditori onesti e i consumatori.

Redazione
Redazionehttps://www.cronachedellacampania.it
Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Meteomar Napoli, previsioni oggi 18 Agosto : Mare Mosso

Il bollettino del Mare a Napoli Salerno e in Campania

Calciomercato Napoli, l’attore Esposito esulta e bacchetta i tifosi: “Chiedete scusa a De Laurentiis”

Calciomercato Napoli, il commento dell'attore Salvatore Esposito. Botti di mercato per il Calcio Napoli, che nelle ultime ore ha ufficializzato l'arrivo di Simeone dal...

Elsa, la bimba con gli arti deformati: ora comincia a sorridere

Per nove anni Elsa (nome di fantasia) e' stata un fantasma, completamente trascurata dai genitori, alimentata saltuariamente dai fratelli con latte e biscotti, e...

Villaricca, puntarono arma contro polizia durante fuga: tutti scarcerati

Villaricca. Sono stati tutti scarcerati i malviventi che lo scorso 20 giugno vennero bloccati dalla Polizia di Stato al termine di un inseguimento scattato...
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita