All’ospedale Pellegrini di Napoli non c’e’ alcuna emergenza legionella ne’ il rischio chiusura per il presidio. La smentita in merito a ricostruzioni della stampa locale arriva dalla direzione generale dell’Asl Napoli 1 Centro. “Quanto divulgato in merito alla contaminazione dell’aria da legionella – spiega il direttore sanitario Mariella Corvino – e’ inesistente, come inesistente e’ l’ipotesi di una chiusura”. La sospensione dell’attivita’ chirurgica nelle sale operatorie del Pellegrini e’ arrivata dopo l’esito di una campionatura microbiologica effettuata nell’ambito del programma di sorveglianza per il rischio infezioni correlate all’assistenza. Questa procedura prevede un monitoraggio bimestrale non sono delle sale operatorie, ma di tutte le aree critiche. In questi giorni, aggiunge Corvino, si e’ provveduto alla sanificazione e a nuovi campionamenti per esami microbiologici che hanno evidenziato un notevole abbattimento della carica batterica. A maggiore tutela della salute dei pazienti che dovranno essere sottoposti a procedure chirurgiche, si fara’ un’ulteriore e ultima sanificazione di tutti locali del blocco operatorio. La riapertura di tutte le sale operatorie si avra’ gia’ per la prossima settimana, in assenza di problemi dopo i controlli.

Link sponsorizzati
Link sponsorizzati