Sognando Ibrahimovic ma non solo. Le manovre per il mercato di riparazione che inizierà il 2 gennaio per concludersi il 31 sono già avviate da tempo e al di là del ritorno dell’asso svedese in Italia, ‘conteso’ tra Milan e Napoli (con un interessamento, stando alla stampa inglese, anche dell’Everton), i due club reduci da un avvio di stagione deludente in campionato sono insieme all’Inter le società che più di altre si stanno muovendo per provare a rinforzare l’organico. Il club rossonero avrebbe iniziato a fare sempre di più la corte a James Rodriguez, colombiano del Real che a Madrid sta giocando poco e dunque potrebbe anche essere intenzionato a lasciare le ‘merengues’. L’attaccante è indicato come valido sostituto dello spagnolo Suso dato per partente e verrebbe inserito dietro la coppia Ibra-Piatek con Leao pronto a dar loro il cambio. Ma il mercato Milan prevede anche di rinsaldare altre settori del campo: in difesa cresce l’ipotesi Todibo, francese del Barcellona, sul quale hanno messo gli occhi anche la Juventus, Il Napoli e l’Inter. Nella ‘lista della spesa’ anche il giovanissimo Alena per rinforzare il centrocampo ma si tratta solo di un inizio di trattativa. Con l’arrivo di Gattuso cambiano anche le strategie di mercato del Napoli: Ibrahimovic è sempre sullo sfondo anche per i contatti che Gattuso non ha smesso di avere con il suo ex compagno di squadra al Milan ma tra i partenopei c’è soprattutto da risolvere e gestire la questione Insigne dato per probabile partente a fine stagione così come Callejion e Mertens in scadenza. Il primo obiettivo resta il norvegese Sander Berge del Genk e il marocchino naturalizzato olandese del Verona, Sofyan Amarabat, 23 anni, mentre per un esterno l’idea è quella di monitorare la disponibilità dello spagnolo del Benfica Alejandro Grimaldo. Chi invece sul mercato ha piena esigenza per carenza di organico è l’Iter, come più volte sottolineato dello stesso Conte in questi mesi. L’eliminazione dalla Champions League ha leggermente cambiato i piani ma l’obiettivo numero uno resta quello di affidarsi alle qualità a centrocampo dello svedese Dejan Kulusevski, 19 anni, in prestito al Parma ma di proprietà dell’Atalanta che lo ha acquistato nel 2016 facendolo poi crescere nelle giovanili. Contatti con il club bergamasco ci sono già stati e l’Inter appare avanti rispetto alla concorrenza. Abbandonata la priorità di ulteriori aggiustamenti in attacco, continua in casa nerazzurra a coltivarsi l’idea Alonso per il quale il Chelsea non sembra mollare sulla quota, 35 milioni. Troppi ma la trattativa è avviata. Non si esclude anche un aggancio per Arturo Vidal, stella del Barcellona. Contatti sono proseguiti anche nel corso della trasferta dei catalani a San Siro ma pare si sia registrato uno stallo anche perché Valverde non sembra intenzionato a disfarsi del cileno.

Estrazioni del Lotto e numeri vincenti 10eLotto

Notizia Precedente

Nel Sannio pescatori pugliesi fermati con 3mila ricci mare

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare