Dopo la lettura della sentenza del processo di primo grado nel recesso bis per la morte di Stefano Cucchi un carabiniere in servizio si e’ avvicinato a Rita Calore, mamma del giovane geometra romano deceduto nel 2009, facendole il baciamano. A chi gli domandava il motivo del gesto, il militare ha replicato: “Perche’ finalmente dopo 10 anni e’ stata fatta giustizia”.



Pubblicità'

Sentenza Cucchi, Antigone: ‘Finalmente giustizia, verità e dignità’

Notizia Precedente

Regionali Campania, Cesa (Udc): ‘Caldoro è il nome giusto’

Prossima Notizia