” è la risposta di più di cinquanta soggetti del mondo delle associazioni, della scuola e della cultura agli ultimi gravi atti di devastazione e intimidazione da parte di bande giovanili che hanno colpito la sede dell’Associazione giovanile cattolica nel .
Venerdì 29 novembre, alle 10, associazioni, scuole, sindacati e fondazioni con la Municipalità esprimeranno la loro solidarietà ad Asso.Gio.Ca. con un’assemblea pubblica, che si terrà presso il teatro , alle 10. Al centro dell’incontro la discussione sul monitoraggio del disagio giovanile e la necessità di risposte condivise agli episodi di devianza. Seguirà un  di solidarietà da piazza Vincenzo Calenda fino a piazza Mercato, dove, davanti alla porta bruciata di Asso.Gio.Ca., gli allievi delle scuole di Forcella e del Mercato bruceranno simbolicamente i loro pensieri negativi.
Presidio di legalità in un luogo dove la criminalità cerca di farsi strada, Asso.Gio.Ca. si occupa di minori a rischio. La sua sede, di proprietà comunale, è stata lambita da un incendio doloso appiccato ai locali adiacenti il 22 ottobre scorso; quindi ulteriormente danneggiata e derubata il 9 novembre da una sedicente “Baby camorra”. Il 14 novembre, ancòra, alcuni ragazzini, armati di pistole ad aria compressa e incappucciati, hanno seminato all’esterno il panico tra i passanti.



Cronache Tv



Altro Cultura

Ti potrebbe interessare..