Spari contro la casa del prete a Cardito, don Vittorio: “Non solo Terra dei fuochi, anche il girone dell’Inf...

SULLO STESSO ARGOMENTO

Cardito. “Non è solo la Terra dei fuochi, ma anche il girone dell’Inferno”: commenta così l’attentato subito stamane, don Vittorio, parroco della chiesa di Santa Maria del Carmine a Frattamaggiore. Il sacerdote intervistato dall’Agi ha detto: “La mia prima domanda è stata ‘perche’, io sono solo un prete’. Ma la domanda vera me la pongo adesso. A quale livello di barbarie ancora bisogna scendere, prima di capire che questo nostro territorio è diventato un girone dell’inferno, al rovescio, in cui sono i giusti che scontano i peccati dei malvagi? Qui non è solo la ‘Terra dei fuochi’ è molto altro, molto di più”. Poi racconta l’attentato avvenuto stamane, in pieno giorno, con 5 colpi di pistola esplosi contro la sua abitazione a Cardito: “Cinque colpi di pistola alle 11, davanti la facciata del mio appartamento – racconta – uno dei colpi ha rotto il vetro ed è finito nello studio dove stavo leggendo e preparando l’adorazione di questa sera, e solo per pura casualità non mi ha colpito”. Quanto ai motivi che avrebbero potuto scatenare un’azione intimidatoria nei suoi confronti, don Vittorio non ha un’opinione: “Veramente non conosco un possibile motivo, l’ho detto anche alla polizia”.






LEGGI ANCHE

Maurizio Costanzo: stasera il ricordo al Teatro Parioli

Il 24 febbraio 2023, il mondo della televisione italiana ha perso Maurizio Costanzo, una delle figure più influenti tra giornalisti, scrittori e presentatori. A...

Napoli, due rapine a distributore di carburante nello stesso giorno: arrestato

Napoli: 2 rapine in un giorno. Prima le mani al collo di una dipendente poi la rapina a mano armata in un altro distributore. Carabinieri arrestano 37enne

Anche per i due maggiorenni degli stupri a Caivano si farà il processo immediato

Il gip del Tribunale di Napoli Nord ha disposto il giudizio immediato per i due maggiorenni coinvolti negli stupri delle due cuginette di 10...

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

Ucciso a Lettere il boss dei narcos dei Monti Lattari: Ciro Gargiulo ‘o biondo

Pranzo con il piombo, anzi con i proiettili di fucile per il boss dei narcos dei Monti Lattari, Ciro Gargiulo detto ciruzzo o' biondo....

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE