La prevenzione è la prima vera arma contro il tumore al seno, ed è quella che dobbiamo usare sempre per amare noi stessi e quindi anche gli altri. Questo è il concetto di base sul quale verterà l’incontro sulla prevenzione ‘’InVita’’ il prossimo 25 ottobre a partire dalle ore 16 presso l’Aula Consiliare del Palazzo Vanvitelliano a Mercato San Severino. Fortemente voluto dal’Associazione ‘’Noi Donne Soprattutto’’ e dagli ‘’Angeli del Sorriso’’ è un appello a fare prevenzione perché la stessa è ‘’Vita’’ con la ‘’V Maiuscola’’. Difatti, sempre durante l’incontro, sarà spiegato anche un nuovo progetto che riguarderà una fascia d’età di giovani dai 19 ai 35 anni e consisterà nella creazione di una sorta di: “Registro di Prevenzione per i Giovani” attraverso il quale saranno raccolti dei dati che aiuteranno esperti del settore, a capire quanto e cosa i giovani sanno sulla prevenzione ecc… Il tutto comunque sarà spiegato in maniera dettagliata durante l’evento in oggetto. Ma tornando al cuore dell’incontro, la prevenzione del tumore al seno è l’arma più potente di cui disponiamo oggi – insieme alla ricerca – per sconfiggere e rendere il più innocua possibile questa malattia che colpisce purtroppo molte donne. Molti passi sono stati fatti in questa direzione, e lo dimostrano i dati, secondo cui a un aumento del numero di donne colpite corrisponde un aumento delle guarigioni, ma il passo più importante spetta a noi. Fare prevenzione è infatti un impegno che ogni donna deve prendere con se stessa per salvaguardare la propria salute fisica. Ma cosa si intende per prevenzione? E come si fa concretamente? Ci sono diversi modi di fare prevenzione in base alle età e ai diversi momenti della propria vita, tutti però ugualmente importanti, in quanto rappresentano l’unico vero mezzo concreto per contrastare l’insorgere di questa malattia. Il più importante è sicuramente quello dell’ autopalpazione del seno. Sarebbe bene effettuarla con regolarità, almeno una volta al mese, cercando di farla coincidere con il momento successivo al ciclo mestruale. Da evitare invece i giorni immediatamente precedenti al mestruo, in cui i seni tendono a gonfiarsi e ad essere più duri, rendendo impossibile uno screening fai da te accurato e veramente attendibile ecc…. Ma anche tutto questo sarà spiegato accuratamente durante l’incontro al quale interverranno: Antonio Somma (Sindaco del Comune di Mercato San Severino), Michela Amoroso (Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Mercato San Severino) , il Dott. Luigi Cremone (Senologo – Chirurgo Tumore al Seno: ” Prevenzione, Diagnosi precoce e Cura”), la Dott.ssa Maria Luisa Marra (Specialista in Ostetricia e Ginecologia Papilloma Virus: ” Prevenzione e Cura”), la Dott.ssa Adele Lambiase (Senologa ed Ecografista – Autopalpazione al Seno: ” Dalla Teoria alla Pratica”), la Dott.ssa Gerardina Fimiani (Psicologa, Specialista in Psicoterapia Comportamentale), Assunta Giordano (Presidente Associazione URBE), Alessio Fiore (Presidente del Forum dei Giovani) , Veronica Carratù (Presidente dell’Associazione “Noi Donne Soprattutto ONLUS”) e Clementina D’Amico (Vicepresidente dell’Associazione “Noi Donne Soprattutto ONLUS”) . Infine, dichiara Veronica Carratù Presidente dell’associazione “Noi Donne Soprattutto ONLUS”, oltre a questa prevenzione di primo livello, se così possiamo chiamarla, che ci vede impegnati in prima persona, vi è un altro tipo di prevenzione di importanza fondamentale che non deve essere trascurata in alcun modo. Si tratta di visite specialistiche mirate a cui sottoporsi con una certa cadenza, in base all’età, al proprio caso specifico e a eventuali fattori di familiarità, infatti proprio per questo, sempre durante l’incontro oppure subito dopo saranno effettuate anche visite senologiche gratuite.

Clementina Leone

Nessun tag trovato per questo articolo.

Cronache Tv



Altro Cultura

Ti potrebbe interessare..