Meret 7 – Decisivo, ancora una volta, nel primo tempo addirittura su una tripla occasione del Verona che poteva complicare tremendamente il match.

Malcuit 5,5 – Non spinge con grande efficacia e continuità

Manolas 6,5 – Dalle sue parti non si passa. Sempre concentrato.

Koulibaly 6,5 – Prende un giallo ad inizio gara, ma non si fa condizionare e disputa la solita ottima prova. Preciso in chiusura e nel giro palla.

Di Lorenzo 6,5 – Spostato a sinistra, offre la solita prestazione d’alto livello. Accompagna sempre l’azione ed un attimo dopo è in difesa a chiudere la diagonale.

Callejon 6 – Non riesce a pungere in zona offensiva, ma si muove molto entrando dentro al campo o restando largo per togliere riferimenti al Verona.

Allan 6,5 –  Fatica nel primo tempo, poi cresce alla distanza e parallelamente il Verona cala pagando lo sforzo iniziale.

Fabian 7 – E’ il giocatore che completa più passaggi, con la miglior percentuale, trova più cambi gioco, aggiungendo anche diversi strappi in ripartenza, tre conclusioni e tre tackles.

Insigne 6,5 – Agisce da seconda punta, per provare a far saltare le marcature a tutto campo del Verona. Ci riesce solo in parte (dal 76′ Mertens 6 – Un quarto d’ora per scaldare i motori in vista di Salisburgo)

Milik 7,5 Bravo a sfruttare gli assist di Fabian ed Insigne, muovendosi finalmente da opportunista. Dopo il gol prende fiducia e riesce anche a difendere palla e vincere qualche duello (dall’80’ Llorente sv – Entra e propone subito la sua specialità, colpo di testa che il portiere respinge portando Mertens alla traversa)

Younes 6 – All’esordio da titolare, disputa una buona prova. Salta l’uomo in diverse occasioni, qualche volta anche esagerando nel tenere palla. Nella ripresa Silvestri gli nega il gol (dal 64′ Zielinski 6 –  Propizia diverse azioni importanti )

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati