Donna investita e uccisa da un furgone in retromarcia al mercato di Quarto a Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. E’ stata investita e uccisa da un furgone in retromarcia mentre era al mercato di Quarto a Napoli. E’ morta così una donna di 62 anni stamane all’apertura del mercato settimanale, in piazza Leonardo Da Vinci. La vittima è stata travolta da un furgone in retromarcia di uno degli ambulanti. Il mezzo, come altri giunti nell’area mercatale assegnata il lunedì ai venditori, stava compiendo le manovre per posizionarsi nello stallo assegnato. La donna, per cause in via di accertamento, è stata colpita in pieno dalla parte posteriore del furgone. Nonostante le cure prestate dai presenti e dagli operatori del 118, giunti sul posto, per la donna non c’è stato nulla da fare. Le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente sono in corso, svolte dai Carabinieri e dagli agenti della locale municipale. Il corpo della 62enne è stato trasferito al Policlinico di Napoli per l’autopsia. L’area della tragedia ed il mezzo sono stati messo sotto sequestro. Il mercato in seguito a quanto accaduto non si è svolto.






LEGGI ANCHE

Napoli, morta Alessandra Golia, la storica restauratrice del Museo di Capodimonte

Cordoglio al Museo Capodimonte per la scomparsa della storica restauratrice Alessandra Golia. Il direttore Eike Schmidt e il personale del Museo e Real Bosco...

Patto camorra”ndrangheta per incassare fondi covid: 15 arresti e 108 indagati

Sequestrati diamanti e orologi di lusso. I soldi riciclati in Bulgaria.

Truffa donna di 89 anni a Roma: arrestato 57enne di Napoli

Un uomo di 57 anni della provincia di Napoli è stato arrestato per il reato di estorsione aggravata ai danni di una donna anziana...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE