. Una per l’infanzia su un terreno confiscato alla camorra e intitolata al carabiniere Salvatore Nuvoletta: Casal di Principe in prima linea contro la criminalità organizzata. Aprirà a breve la intitolata alla medaglia d’oro al valor civile. Soddisfatto il sindaco Renato Natale, che ha seguito l’iter di realizzazione del plesso, da quando, tra il 2014 e il 2015, è stato sbloccato il finanziamento del Miur da oltre un milione di euro. “Finalmente ci siamo, abbiamo impiegato cinque anni ma ce l’abbiamo fatta a dispetto di tante difficoltà”. Con la materna dedicata a Nuvoletta, Casal di Principe può vantare ben due scuole dell’infanzia realizzate su beni confiscati; la prima, intitolata a Maria Montessori, è stata inaugurata nel maggio 2018 in un immobile di via Val d’Aosta, che fu ristrutturato ed adeguato ad ospitare le aule, “sanando” una situazione particolare, visto che prima di allora gli asili erano ospitati in strutture private, con dispendio di soldi pubblici. Ora arriva la nuova materna edificata da capo su un terreno “liberato” dalla camorra, per usare le parole di Natale. L’inaugurazione avverrà il 10 ottobre prossimo. Sono stati invitati alla cerimonia il ministro della Pubblica Istruzione, l’assessore regionale, i vertici provinciali delle istituzioni civili e delle forze dell’ordine, i responsabili di Invitalia, l’agenzia del Mef che ha gestito la gara d’appalto.



Pubblicità'

Pozzuoli, sorvegliato speciale scoperto con un microcellulare: arrestato e condannato

Notizia Precedente

Due napoletani bloccati ad Arezzo con 120mila euro in contanti in auto, sequestrato il danaro

Prossima Notizia