Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Serie A

Quagliarella, Conte è un grande

Pubblicato

in



“Diventare capocannoniere a 36 anni suonati e’ stato un traguardo pazzesco! Pero’ non vedevo l’ora che finisse la stagione, e’ stata molto stressante. Tra me e me mi sono sempre detto ‘fisicamente sto bene’, quindi non ci ho pensato al ritiro, anche se scherzando con la mia fidanzata e con la mia famiglia qualche volta abbiamo parlato della possibilita’ di fermarsi chiudendo cosi’ in bellezza… pero’ il problema e’ che la passione per questo sport e’ troppa, non smetteresti mai!”. Fabio Quagliarella racconta le sue emozioni durante la prima di puntata di “Linea Diletta”, il format di interviste ideato da DAZN. Il bomber e capitano della Sampdoria, in vista del derby di Milano in programma sabato parla dei due allenatori delle milanesi con cui ha lavorato. “Antonio Conte ti migliora sotto tutti i punti di vista, caratteriale e mentale, quella mentalita’ che vuole solo ed esclusivamente vincere. Lui lo dice subito: se perdo o pareggio non mi rivolgete la parola. Lui e’ un vincente, ha la sua metodologia ed e’ tosta, ti assicuro e’ dura dura. Noi dicevamo sempre: a Conte manca il joystick tipo Playstation, lui detta tutti i passaggi, si fa trasportare dall’entusiasmo, pero’ e’ un vincente e io credo che quest’anno l’Inter sta li’ e puo’ dare molto fastidio”.

Continua a leggere
Pubblicità

Benevento e Provincia

Benevento,Insigne: ‘Lukaku fa paura anche dalla tv, ma con Inter per dire la nostra’

Pubblicato

in

Calcio Benevento,Insigne: Lukaku fa paura,ma con Inter per dire la nostra

“Non abbiamo fatto ancora nulla, la montagna da scalare è alta: ci dobbiamo far trovare pronti”. Così Roberto Insigne, attaccante del Benevento, ai microfoni di Radio Punto Nuovo, torna sul successo in casa della Sampdoria. “Dopo il 2-0 non avevamo paura di niente, soprattutto per aver giocato bene i primi 20’, tenevamo sempre palla, abbiamo fatto noi la partita, ero sereno”, ha spiegato. “Questa società crede in me e con essa anche Inzaghi, io sono sempre a disposizione: se faccio quel che devo fare e lo faccio al meglio, trovo sempre spazio. Mi hanno affiancato un giocatore di qualità e di esperienza come Iago Falque, ma dirò la mia sempre. Dimostrerò a tutti che io devo giocare”. Sul tecnico Inzaghi: “È molto simpatico, tranquillo. Ha sempre voglia di fare, è un vero martello, dopo la partita stava già guardando alla prossima contro l’Inter”. “Pronti per il match? Se facciamo le cose che dobbiamo fare, come contro la Sampdoria, gestendo il gioco, potremmo dire la nostra, nonostante una squadra forte come l’Inter. Lukaku? Fa paura anche dalla tv”, ha sorriso Insigne.

 

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette