15.6 C
Napoli
venerdì, Aprile 3, 2020

Napoli, arrestato per la sparatoria davanti al bar di Cavalleggeri ma era in un altro posto: torna libero

ULTIM'ORA

Napoli. E’ stato scarcerato Alessandro Lettera, il ragazzo che gli inquirenti ritenevano essere il complice di Salvatore Carandente  colui cioè che, circa una settimana fa, a Napoli, nel quartiere Cavallegeri, aveva sparato con una mitraglietta all’ indirizzo del suocero e del cognato, ferendo quest’ultimo con tre colpi. Ed infatti, dopo aver esploso diverse raffiche di mitra, Carandente, che si era ferito egli stesso con l’arma, era stato immediatamente arrestato, mentre del suo complice si erano perse le tracce. In serata, tuttavia, era stato arrestato anche Salvatore Lettera visto che le due persone ferite avevano riconosciuto in fotografia come il ragazzo che in motorino aveva accompagnato il giovane armato di mitra.Poi con quest’ultimo era scappato dopo l’attentato. Ma ieri è arrivato il clamoroso colpo di scena. Ed infatti, dopo accurate indagini, si è dimostrato che quello di Alessandro Lettera è stato un clamoroso errore di persona, quest’ultimo, infatti, durante la sparatoria, era in tutt’altra zona della città come dimostrato da un video prodotto dalla difesa. Pertanto Lettera, difeso dall’avvocato Marco Bernardo, ieri, da innocente, ha potuto finalmente lasciare il carcere di Poggioreale.

Pubblicità
Pubblicità
Cronache della Campania è su Google Edicola

ALTRE NOTIZIE

Coronavirus: ergastolano ai domiciliari per rischio contagio

Concessi al 25enne Antonino Sudato, ergastolano, gli arresti domiciliari. Lo rende noto l'avvocato Antonino Campisi, difensore del giovane di Avola, detenuto nel carcere di...

La cultura non si ferma: la Reggia di...

La Reggia di Caserta, patrimonio dell'Umanità, è presente con un secondo video https://youtu.be/RomppZBS6qQ sul canale YouTube del Mibact, dove dall'inizio dell'emergenza Coronavirus i musei,...