Napoli. “Questa è una squadra che fa bene da qualche anno, forse negli anni scorsi è mancato qualcosina che è arrivato nel mercato oculato che è stato fatto dal Napoli, ci si prova, non è mai facile raggiungere il top ma c’è la convinzione di provarci”. Non nasconde le ambizioni scudetto dei partenopei il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, ospite di ‘Radio anch’io Sport’ su Rai Radio Uno. Se il gap con la Juventus è stato colmato “si potrà dire solo a fine stagione -prosegue l’allenatore emiliano-, noi vogliamo essere competitivi fino alla fine con tutti. La mia squadra mi piace, come qualità, carattere e personalità siamo cresciuti. Le reti subite? Se fosse tutto perfetto adesso ci sarebbe da preoccupare. Rispetto ai 7 gol subiti nelle prime due partite il reparto difensivo è migliorato col supporto di tutto la squadra”. Archiviata la quarta giornata si riparte con un turno infrasettimanale. “Apparentemente è un turno favorevole ma il Cagliari è migliorato molto ed è in un buon momento dopo un inizio complicato”.
Buone prospettive anche per la Champions League. Dopo la vittoria casalinga con il Liverpool, il Napoli dovrà affrontare la trasferta in casa del Genk per confermare l’ottimo avvio. “Per come abbiamo iniziato, gli ottavi sono a portata di mano – ha detto Carlo Ancelotti – Il Genk ha preso sei gol dal Salisburgo ma in Champions bisogna tenere sempre gli occhi aperti. Il girone e’ meno complicato dell’anno scorso e puntiamo ad arrivare agli ottavi”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati