Salerno, controlli della polizia: tre D.A.SPO. urbani, cinque divieti di ritorno e tre avvisi orali

SULLO STESSO ARGOMENTO

Continua l’attività della Polizia di Stato volta al contrasto ai fenomeni che creano turbative per l’ordine e la sicurezza pubblica, attraverso l’adozione di provvedimenti, cosiddetti “D.A.SPO. urbani”, ai sensi della legge n° 48 del 2017. In tale ambito, il Questore della provincia di Salerno, a seguito di attenta valutazione ed all’esito di una puntuale istruttoria effettuata dal personale della
dell’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Anticrimine della Questura, su segnalazione del Comando Polizia Municipale di Salerno, ha emesso: n. 3 provvedimenti di divieto di accesso ad aree urbane (“D.A.SPO. urbani”) nel Comune di Salerno per mesi sei nei confronti di tre donne dedite al
meretricio in via Salvador Allende.
Inoltre, nel quadro dell’attività di contrasto e prevenzione alle attività illecite, in genere, sono stati adottati, avvalendosi degli strumenti previsti dal nuovo codice antimafia:
n. 5 provvedimenti di divieto di ritorno in Salerno e nei comuni della provincia di Salerno nei confronti di altrettanti pregiudicati, resisi responsabili di furti in
abitazione; n. 2 provvedimenti di avviso orale nei confronti di un individuo autore di furti
e rapine ed n. 1 nei confronti di un pregiudicato, resosi responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti.






LEGGI ANCHE

Torre del Greco, faceva prostituire la compagna e mamma di suo figlio: arrestato

L'uomo, di 29 anni, a volte costringeva la compagna di soli 21 anni a guardare mentre faceva sesso con altre donne

Violentò una turista a Sorrento: arrestato tunisino

Oggi, a Marsala, in Sicilia, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno eseguito un'ordinanza di custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di...

Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE