“E’ in ballo il cuore del Vangelo e della Costituzione”: così , Comboniano, commenta quanto sta avvenendo nel Mediterraneo con le navi Open Arms e Ocean Viking. “E’ uno spettacolo indecente, immorale e criminale. Il rifiuto del ministro dell’Interno Salvini di aprire i porti per accogliere queste due navi cariche di 500 rifugiati salvati in mare, esprime un cinismo e un disprezzo verso l’altro inaccettabile. Perché queste sono persone – sottolinea il religioso – che fuggono da terrificanti lager libici, dalle torture, dagli stupri. E quindi non sono migranti ma rifugiati che hanno diritto all’accoglienza”. “Mi appello ai preti e alle comunità cristiane perché risuoni chiaro il messaggio – dice padre Zanotelli senza tanti giri di parole – che la politica leghista e’ antitetica al Vangelo: non ci si puç dichiarare cristiani e votare Lega”. Un appello anche ai vescovi e alla Cei: “Abbiano il coraggio di bollare con parole di fuoco quello che sta avvenendo in questo Paese”.



Pubblicità'

Controesodo: giornata da bollino rosso, rallentamenti al bivio A1 Roma-Napoli

Notizia Precedente

Arrivati a Lampedusa i 27 minori scesi dall’Open Arms: ora inizia l’ispezione a bordo

Prossima Notizia