Non c’è pace per la fontana di Monteoliveto, è nuovamente ridotta ad una pattumiera. Verdi: ‘Procedere quanto prima all’installazione della recinzione’

“Da anni oramai denunciamo il degrado che affligge la fontana di Monteoliveto. Nonostante l’impegno della Cooperativa 25 giugno che si è occupata più volte della pulizia, gli incivili continuano a insozzarla. Le foto mostrano che la fontana è nuovamente ridotta ad una pattumiera. Di sera e durante le ore notturne la struttura viene invasa da gruppi di giovani che non si fanno scrupolo di abbandonare le bottiglie di birra e bibite che consumano intrattenendosi nelle vicinanze. Una condizione inaccettabile per un monumento che meriterebbe ben altra cura”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride alla II Municipalità Salvatore Iodice. “Torniamo a rimarcare l’urgenza di una soluzione per la fontana prima che incuria e inciviltà provochino danni irreparabili. La Giunta comunale, oramai un anno fa, ha approvato il progetto di installazione di una recinzione che impedisca a teppisti e trogloditi di insidiare la fontana. A distanza di tredici mesi la struttura è ancora alla mercé degli incivili. Speriamo che si diano una mossa quanto prima a realizzare la protezione, che dovrebbe essere finanziata dall’Asia”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati