Pomigliano D’Arco. In un terreno vasto 10mila metri quadrati sulla via Rossellini di Pomigliano D’Arco i  carabinieri della stazione forestale di Marigliano hanno interrotto dei lavori di movimento terra in atto. Una ditta edile del posto stava depositando e spianando terreno, verosimilmente per ricoprire rifiuti già scaricati sul quell’area. Dal controllo della documentazione è stato accertato che i lavori erano abusivi né c’erano certificati che chiarissero il tipo e la provenienza del terreno depositato che perciò è stato considerato come rifiuto. I militari hanno pertanto proceduto al sequestro di un’area vasta circa 4mila metri quadrati, per la maggior parte inquinata da rifiuti plastici, guaine bituminose e scarti edili sversati illecitamente e dal terreno scaricatovi sopra. Il titolare dell’impresa, un 51enne di Pomigliano D’Arco, è stato denunciato per gestione illecita e deposito incontrollato di rifiuti.


Napoli, il Presidente De Luca chiede al Prefetto un presidio di polizia all’ospedale San Giovanni

Notizia precedente

Camorra, ascoltati esponenti della società civile in un’audizione alla Commissione Antimafia

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..

Commenti

I Commenti sono chiusi