Napoli, migranti bivaccano fuori al Loreto Mare anche con bombole di gas e altri dormono all’interno

Napoli. Aumenta giorno dopo giorno il pericolo per le persone che abitano nei dintorni del Loreto Mare ma anche per i pazienti, i familiari e gli stessi dipendenti. La presenza di migranti e clochard  nei vialetti che costeggiano l’ospedale è diventato come una cartolina. Una brutta cartolina per tutti considerato che è una zona di transito veicolare elevata. Alcuni cittadini hanno postato delle foto da cui si evince come i migranti addirittura siano muniti di una bombola di gas. Altri una foto in cui segnalano la presenza di uno di essi che ora dorme addirittura all’interno della struttura ospedaliere. altri segnalano come al mattino in molti vanno a lavarsi o a fare i propri bisogni nei bagni del pronto soccorso. Una situazione insostenibile. Di sera succede di tutto nei giardini con l’arrivo di spacciatori in sella a motorini che portano le dosi di droga ai migranti che bivaccano all’esterno dell’ospedale. “Si assiste oltre a questo spettacolo indecoroso e pericoloso- segnalano dal gruppo ‘Noi contro la malasanità’-anche a un incredibile balletto di responsabilità tra amministrazione comunale e direzione dell’ospedale. Il direttore aveva spiegato il giorno del sit in che siccome sono all’esterno dell’ospedale non creano problemi e non è l’ospedale a dover intervenire dal Comune fanno orecchie da mercante. E anche ora che dormono all’interno o che sono muniti di bombola di gas non rappresentano un problema per l’ospedale? Non capiamo il silenzio delle istituzioni e il silenzio del commissario Verdoliva. Forse è già in ferie? O aspetta che accada qualcosa a qualche dipendente o a qualche familiare dei degenti per intervenire?”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati