La sbarca a Napoli domani 23 luglio alle ore 18.00 in via Toledo, per sostenere il progetto di recupero di quattro oasi del Mezzogiorno d’Italia in collaborazione con e Intesa Sanpaolo in Basilicata, Calabria, Campania e Puglia. I musicisti e i danzatori de La saranno in Campania per promuovere la raccolta fondi che consentirà di rigenerare l’oasi dei Variconi a Castel Volturno. Una festa che vedrà l’incontro tra pizzica e tammurriata con la partecipazione del gruppo Sette Bocche. Il ritmo del tamburello salentino e il suono inconfondibile della tammorra si fondono per uno spettacolo unico di musica e danza. L’oasi dei Variconi è un’area protetta situata alla sinistra della foce del Volturno e rappresenta una delle zone umide più importanti del mezzogiorno d’Italia. L’area è interessata da flussi di uccelli migratori che provengono dall’Africa e si dirigono verso le zone di nidificazione dell’Europa centro-orientale e per questo rappresenta l’unica area favorevole dove sostare e rifocillarsi durante il lungo viaggio. Legambiente, nell’ambito della campagna Salva Italia (2010-2011, in collaborazione con la Lipu realizza un progetto di riqualificazione dell’area effettuando una grande pulizia del sito e costruendo due capanni per il birdwatching. L’obiettivo è quello di rendere finalmente fruibile l’area e contrastare il fenomeno del bracconaggio molto diffuso nell’area del litorale Domitio flegreo e molto spesso governato dalla criminalità organizzata. I capanni, nel corso degli anni, vengono più volte vandalizzati ma un gruppo di volontari, dell’organizzazione “Le Sentinelle” è sempre pronto per sistemarli e sono sempre numerosi i visitatori e gli amanti del birdwatching che visitano la Riserva. La notte del 22 aprile 2019 sia la passerella che il capanno principale sono state distrutte da un incendio e questa volta c’è bisogno dell’aiuto di molti per ricostruirlo. Grazie alla campagna di raccolta fondi verranno ricostruite le strutture e resa visitabile l’area, in collaborazione con la Riserva. Il Gruppo Intesa Sanpaolo partecipa attivamente al Festival La sviluppando una serie di eventi in filiale per promuovere la pizzica con il coinvolgimento dei clienti. Dopo il successo nella filiale di Matera, Reggio Calabria, Bari e Caserta l’appuntamento con #RigeneriAMOlaNatura si rinnova domani a Napoli, in via Toledo. L’evento si svolgerà dalle 18 alle 20 con un format tutto da ballare: flash mob in piazza o nelle vie adiacenti alla filiale per poi continuare all’interno con il coinvolgimento di clientela e pubblico generico. Inoltre, nell’ambito del programma Reward di Intesa Sanpaolo, i clienti avranno la possibilità di giocare tutti i giovedì di luglio per vincere i biglietti del Concertone finale a Melpignano il 24 agosto, nell’Area Backstage.
Per partecipare alla raccolta fondi che terminerà a settembre, è disponibile la piattaforma forfunding di Intesa Sanpaolo: https://www.forfunding.intesasanpaolo.com/DonationPlatform-ISP/nav/progetto/rigeneriamo-la-natura-
Anche i proventi della vendita della T-shirt firmata Yezael creata dallo stilista Angelo Cruciani per la ventiduesima edizione de La Notte della Taranta, saranno devoluti al progetto RigeneriAMOlaNatura. Primitiva ed esplosiva come una danza di Magritte la ruota di lune nel tamburello della T-shirt culmina con il logo della manifestazione.

LEGGI ANCHE  Calciatori e attori il 2 giugno allo stadio Maradona di Napoli per beneficenza
ADS



Regina Ada Scarico, ha lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ha avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ha curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

    Emergenza carceri, Sit in di protesta del Sindacato di Polizia penitenziaria davanti al Dap

    Notizia precedente

    ‘Guagliona’, un ponte tra Napoli e Sudamerica contro la violenza sulle donne nel nuovo singolo di Mark J Evo

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..