Domani gli interrogatori dei 4 napoletani autori della rapina a Udine: ecco chi sono

Saranno interrogati domani davanti al gip del Tribunale di Udine i 4 napoletani arrestati ieri per concorso in rapina e possesso di arma clandestina perché ritenuti responsabili della rapina messa a segno ai danni della gioielleria Ronzoni.
Si tratta da Michele Giugliano, 27 anni, il palo, originario di Napoli ma residente alle porte di Udine, Pasquale La Montagna, originario di Napoli anch’egli residente in Friuli, di 27 anni. E poi due cittadini residenti a Napoli: Massimo Cangiano, 55 anni (l’uomo che ha esploso due colpi), e Nevio Cavallo, 34 anni. I 4 avevano una base a Passons in provincia di Udine. Intanto migliora uno dei gioiellieri feriti nel corso della rapina da uno dei banditi che gli aveva sferrato una gomitata in pieno volto.Portato in ospedale è stato giudicato guaribile in sette giorni. La squadra mobile di Udine ha recuperato i 4 Rolex rubati dalla gioielleria (40mila euro di valore), una pistola, un caricatore, la auto, una Bmw.
Inoltre nel covo di Passons sono stati ritrovati anche alcuni abiti utilizzati dai quattro durante una rapina tra cui un cappellino, un cappello, un paio di scarpe, una felpa un paio di jeans e tre i telefoni cellulari.

P

Redazione
Contenuti Sponsorizzati