Circumvesuviana, Borrelli: ‘Giusta la protesta dei pendolari’. La Ciarambino: ‘De Gregorio fugge dalla commissione trasparenza’

“I pendolari che usufruiscono dei servizi Eav hanno ragione a protestare. Purtroppo la percezione che il servizio continui a non essere all’altezza e’ piuttosto diffusa tra gli utenti. In particolar modo la Circumvesuviana continua a rappresentare una nota dolente con un servizio che non si puo’ ritenere a livello delle aspettative. Tutto cio’ avviene nonostante il consiglio regionale abbia risanato i conti della holding dei trasporti campana assumendosi responsabilita’ importanti”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Siamo concordi sulla necessita’ di un’operazione verita’ sui conti e sulle responsabilita’ e riconosciamo al management le criticita’ dovute alla cattiva gestione degli anni precedenti ma oramai siamo arrivati ad un punto in cui e’ necessaria una svolta – sottolinea – Quello che appare sempre incredibile e’ che non ci sia un solo responsabile di questo disastro che abbia pagato per aver portato negli anni passati il trasporto pubblico regionale sull’orlo del baratro”. “Attendiamo – prosegue Borrelli – che il concorso si concluda per poter finalmente riportare su livelli accettabili la dotazione di personale dell’azienda. Ora e’ necessario acquistare nuovi rotabili e procedere con un aggiornamento tecnologico delle linee in modo da poter offrire un servizio che sia finalmente all’altezza della situazione. Serve chiarezza sui tempi di uscita dalla crisi e sui progetti volti a superare le criticita’”, conclude. “Convocato in audizione per fare un punto sullo stato disastroso dei trasporti regionali su ferro, il presidente nonche’ direttore generale di Eav, Umberto De Gregorio ha preferito deragliare, come spesso accade ai treni che gestisce, snobbando la Commissione Trasparenza e sostenendo di preferire la Commissione Trasporti, non a caso presieduta dalla “sua” maggioranza, dalla quale sostiene di essere stato convocato per il giorno 18. Purtroppo, il plenipotenziario dei Trasporti di De Luca ha commesso un grave errore. Dalla Commissione Trasporti la convocazione e’ partita solo qualche ora dopo la comunicazione di De Gregorio sulla sua annunciata assenza. Nella sua frettolosa e goffa strategia di sfuggire alle domante della Commissione Trasparenza e dei due consiglieri che hanno richiesto l’audizione odierna, Tommaso Malerba e Vincenzo Viglione, De Gregorio ha annunciato la sua presenza ad un’altra audizione senza che questa fosse stata ancora formalizzata”. Lo sostiene la presidente della Commissione speciale Trasparenza e consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino, alla luce della comunicazione del presidente Eav relativa all’assenza all’audizione convocata per il pomeriggio di oggi. “Nel giustificare la sua assenza, De Gregorio scrive che il tema sara’ trattato anche in occasione della fantomatica audizione in Commissione Trasporti del 18, di cui si e’ avuta comunicazione solo piu’ tardi. Un salvacondotto creatogli – spiega – per tutelarlo dalle domande di chi lo avrebbe costretto a rendere conto dello stato disastrato di Eav, in particolar modo della Circumvesuviana, cosi’ da mandarlo nella Commissione gestita dallo scagnozzo di De Luca Cascone, dove verranno tessute le lodi di uno dei settori piu’ disastrati della Campania. Di fronte all’ennesimo episodio di arroganza che calpesta le istituzioni regionali, ci aspettiamo un intervento del presidente del Consiglio a tutela della Commissione Trasparenza, oggi il piu’ importante organi di controllo degli enti e delle partecipate regionali”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati