Napoli. Chiede scusa alla famiglia del tabaccaio  ucciso dalle mani assassine e dal gesto sconsiderato di un suo connazionale. Lo fa con parole semplici, in un italiano quasi perfetto. E’ mister Mike Omeliko presidente della comunità dei nigeriani della Campania.”Io, Omeliko Mike, a nome della comunità Nigeriani in Mugnano di Napoli, in comune di Napoli, in Campania e in tutta l’Italia chiedo scusa alla famiglia di Ulderico Esposito anche al defunto Ulderico. Ulderico Esposito. Un cordialissimo giornalaio della stazione di Chiaiano di Napoli ha perso la vita per mano di un 32enne presunto Nigeriano in una colluttazione”, Comincia così la lettera indirizzata alla famiglia di Ulderico. E poi continua: “Oggi vorrei associarmi alla famiglia a condividere il loro dolore per la perdita di Ulderico Esposito: un marito, un padre a un amico sociale. Di certo il lutto della famiglia è un lutto di tutti noi. Il Sig. Ulderico Esposito, nel corso nella mia vita da studente mi servì pure i biglietti del metro a volte le riviste informatiche, quando ci passò per comprarmeli. Il suo sorriso sempre stampato in faccia me è rimasto”. E ancora la condanna verso ogni tipo di violenza:”Io e con i miei connazionali siamo uniti alla famiglia per condannare ogni forma di violenza che sta decimando la nostra società sociale e civile. La violenza non ha colore o nazione e saremo a denunciare sempre senza condizionale ogni forma di violenza. Chi la promuove o la mette in atto verrà perseguito senza nessun sostegno del pubblico. Consapevole del dolore della famiglia e di non avere le giuste parole per confortarla prego al nostro Signore affinché dia alla famiglia il grande cuore per supportare la perdita di Ulderico Esposito. Cordiali saluti, Mr. Omeliko Mike “.

L’oroscopo di oggi: la giornata segno per segno

Notizia Precedente

Il napoletano Antonio Scurati stravince il premio Strega

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..

Altro Cronaca