bernardini



“Sono stata denunciata a piede libero per la coltivazione di sostanze stupefacenti, 32 piante tra un metro e un metro e venti. A verbale del sequestro ho fatto allegare una dichiarazione: esprimo tutto il mio disappunto per la decisione della Procura di Roma di non procedere al mio arresto, come accade a tutti i cittadini che vengono sorpresi a coltivare marijuana. Cosi si usano due pesi e due misure e la legge finisce per non essere ugual per tutti”. Cosi’ la radicale Rita Bernardini uscendo dalla caserma dei carabinieri.

LEGGI ANCHE  Maltempo, per la Coldiretti danni da 1 miliardo in campi flagellati
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Spi-Cgil Casalnuovo dove i pensionati trovano casa. Nespolino e Gaier: “Siamo al loro servizio “

Notizia precedente

Oggi l’autopsia al Policlinico della piccola Ginevra

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..