Berlusconi chiama L’Altra Italia e disinnesca Toti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un appello all”‘altra Italia’, l’Italia vera, che oggi e’ pressoche’ priva di una rappresentanza politica”. Nel tardo pomeriggio, Silvio Berlusconi decide di rompere gli indugi e di annunciare ufficialmente l’avvio di una nuova creatura politica, che avra’ il compito di restituire una casa ai moderati e di arrestare l’emorragia elettorale di Forza Italia, ponendola in una posizione non subalterna nei confronti della Lega. Un progetto che il Cavaliere aveva per un certo periodo evocato e che era stato riposto nel cassetto a causa della contingenza elettorale, ma che ora torna prepotentemente alla ribalta, sotto la spinta di un confronto interno al partito che ha toccato anche oggi punte di conflittualita’ ritenute ormai eccessive. Benche’, stando a quello che scrive, Berlusconi non voglia lo scioglimento ma il superamento di Forza Italia, la tempistica con cui l’annuncio e’ stato diffuso rappresenta un indizio robusto sull’intenzione del Cavaliere di mettere in mora le polemiche interne e l’attivismo di Giovanni Toti. Per domani, infatti, e’ previsto un tavolo sulle regole per la riorganizzazione del partito, ritenuto inizialmente cruciale per il futuro ma che ora appare superato dagli eventi. Nel suo documento, infatti, Berlusconi rinnova il sostegno al processo di rinnovamento di FI, ma sottolinea altresi’ “la necessita’ di fare qualcosa di piu'”. Un’iniziativa che tende dunque a disinnescare un confronto interno ruvido, con accuse reciproche di sabotaggio e opportunismo politico. A tenere alta oggi la tensione, in ossequio al proprio ruolo di “rottamatore” azzurro, ci aveva pensato Giovanni Toti, che in una diretta su Facebook aveva lanciato un ultimatum al partito sulle primarie, proprio in vista della riunione di domani sul tavolo delle regole. Per Toti, quella di domani dovra’ essere la sede in cui dal gruppo dirigente di Forza Italia dovra’ arrivare un via libera univoco a primarie aperte, altrimenti rassegnera’ le proprie dimissioni da coordinatore. “Questa farsa e’ durata anche troppo – ha detto Toti – se questo non sara’, non intendo esser complice della disfatta di una storia gloriosa”. E proprio a Toti si era rivolta, qualche ora prima, la capogruppo alla Camera Mariastella Gelmini, quando ha tuonato contro di lui, reo di volere rendere Forza Italia “ancillare” al cospetto della Lega e di Fdi. Dietro al dibattito sulle regole e sulle primarie, il confronto interno al partito si sta infiammando proprio sul rapporto con la Lega e, di conseguenza, sull’atteggiamento da assumere nei confronti del governo gialloverde. Le accuse di subalternita’ rispetto al Carroccio mosse a Toti, non hanno pero’ risparmiato alla stessa Gelmini le lamentele di alcuni deputati, sulla conduzione del gruppo per quanto riguarda la mozione anti-Tav di M5s. Capofila dei “malpancisti”, Roberto Occhiuto, vicino alla coordinatrice Mara Carfagna ed esponente di spicco del blocco meridionale del partito. Occhiuto, chiedendo una riunione del gruppo, ha osservato che “la mozione del M5S al Senato sulla Torino-Lione non puo’ essere il pretesto per far prevalere le logiche di palazzo sugli interessi degli italiani”. Un altro segnale degli scontri, latenti o conclamati, tra l’ala piu’ “identitaria” del partito e quella piu’ filoleghista, che Berlusconi oggi ha implicitamente affrontato parlando di un soggetto “alleato ma non subordinato alle altre forze del centrodestra”, laddove la Lega e’ stata definita “l’anima di destra del governo”.


Torna alla Home


Napoli, fallito omicidio di via Cesare Rossaroll: arrestati in due

In manette sono finiti Alfonso Attanasio, 26 anni e Giuseppe Catone di 42 anni: sono accusati del tentato omicidio di Giuseppe Verde

La Guardia di Finanza ha segnalato 47 parcheggiatori abusivi tra Napoli e la provincia

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell'ambito di un'ampia operazione di contrasto all'economia illegale, hanno individuato e segnalato alle Autorità competenti 47 persone che svolgevano abusivamente l'attività di parcheggiatore o guardiamacchine. L'operazione, condotta in sinergia con le direttive del Prefetto di Napoli, Dr. Michele Di...

Acerra, incendia un’auto e poi si ferma a guardare il rogo: arrestato

Antonio Bruno, residente ad Acerra, è stato arrestato dai Carabinieri della locale stazione per il presunto incendio doloso di un'auto. L uomo di 40 anni, è attualmente detenuto nel carcere di Poggioreale in attesa di giudizio. Una vettura Audi A4 è stata trovata avvolta dalle fiamme lungo corso Italia ad...

Villaricca, scatta l’allarme del braccialetto elettronico e lo trovano con droga: arrestato

A Villaricca, un giovane di 18 anni, Arsenio Ascione, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri locali per detenzione di droga a fini di spaccio. Il ragazzo era agli arresti domiciliari e quando è scattato l'allarme del suo braccialetto elettronico, i militari hanno deciso di intervenire per...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE