Amichevoli estive: entra nel vivo la preparazione del Napoli

L’estate è entrata nel vivo e come ogni estate che si rispetti gli appassionati di calcio di tutto il paese non attendono altro che le amichevoli estive della propria squadra del cuore per alleviare il caldo assieme ai classici rimedi della molta acqua e del non uscire nelle ore più calde. Il Napoli è in ritiro in quel di Dimaro da ormai più di una settimana e la prima amichevole è già stata disputata: vediamo perciò cosa manca e qual è la situazione in casa azzurra al momento.

Mancano una decina di giorni alla fine del ritiro estivo e il Napoli dovrà ancora affrontare Feralpisalò e Cremonese. Comincerà quindi la fase itinerante della preparazione estiva nella quale la squadra si sposterà tra Edimburgo, Marsiglia e gli Stati Uniti in cui affronterà, nell’ordine, Liverpool, Marsiglia e Barcellona (quest’ultimo per due volte, una a Miami e l’altra ad Ann Arbor in Michigan.

Il Napoli ha già disputato un’amichevole contro il Benevento. A Dimaro è giunta una sconfitta per 2-1: va detto però che le attenuanti sono molte, a partire dal fatto che il ritiro è iniziato da poco e la squadra deve ancora costruire la condizione fisica necessaria per affrontare la prossima stagione. Obiettivo è fare meglio dei 79 punti dello scorso anno e possibilmente tentare l’assalto al trono della Juventus. D’altronde pronostici per la Serie A 2019/2020 e le previsioni dei bookmaker danno il Napoli come secondo favorito dietro la Vecchia Signora.

Per gli amanti delle scommesse sportive, è possibile scommettere in antepost sul mercato “Vincente Serie A” già prima dell’inizio stagione, proprio durante le amichevoli estive, quando gli allibratori propongono le quote di successo delle varie squadre sul lungo termine. In casi come questo, potrebbe essere utile avvalersi dei bonus proposti dai bookies per provare a indovinare chi vincerà lo scudetto nella prossima stagione. Per questo e per giocare in sicurezza, può essere opportuno leggere schede informative come quella proposta da siti specializzati come Sportytrader che, recentemente, ha fornito l’analisi del bonus William Hill, una delle varie promozioni disponibili sul mercato.

Tornando alle amichevoli, la prossima si disputerà dunque il 19 luglio contro la Feralpisalò. Sarà una gara differente da quella che ha visto come avversario il Benevento, in primo luogo per il rientro di molti titolari che contro le Streghe non si sono visti: tra tutti Manolas, nuovo acquisto, oltre a Insigne, Mertens, Milik e Zielinski. Mancherà ovviamente Koulibaly, che lo stesso giorno disputerà al Cairo la ben più importante finale di Coppa d’Africa col suo Senegal, arrivato in finale contro l’Algeria.

Disputata l’amichevole contro i verdazzurri, sarà la volta della Cremonese il 24 luglio e quindi di una gara tra le più attese, quella di Edimburgo contro il Liverpool. Il Napoli infatti concluderà il ritiro il 26 luglio e volerà subito verso la Scozia. Al Murrayfield, impianto cittadino da 67mila posti casa della Nazionale scozzese di rugby, si presenteranno in gran forma i campioni d’Europa del Liverpool. L’anno scorso contro gli stessi avversari a Dublino finì 5-0 per i Reds, un’umiliazione cocente che non ha influenzato più di tanto la stagione dei partenopei. In Champions League, i due confronti tra le squadre nel gruppo si conclusero con un doppio 1-0 per chi giocava in casa, risultati che però eliminarono il Napoli e qualificarono il Liverpool alla fase ad eliminazione della competizione, dalla quale uscì vincitore portando a casa il sesto titolo europeo.

A Edimburgo mancheranno molto probabilmente due tra i protagonisti assoluti della sfida, i senegalesi Koulibaly e Mané, che dopo la finale di venerdì, trionfale o catastrofica che sia, avranno bisogno di almeno una settimana di vacanza.

Il Liverpool, dal canto suo, non si sta certo distinguendo per quanto riguarda il mercato estivo: a parte il difensore Van Den Berg, preso dal PEC Zwolle per due milioni, e il rientro dei prestiti, non sono stati acquistati giocatori. Le cessioni non sono state nemmeno esse di rilievo visto che è partito il solo Ings per Southampton per una cifra attorno ai venti mlioni di euro. Questo, assieme al fatto che il mercato in Inghilterra si chiuderà appena l’otto agosto, lascia intendere che Klopp non intenda rivoluzionare la squadra. Una squadra dunque collaudata e di altissimo livello contro la quale sarà difficile confrontarsi anche se bisogna considerare il fatto che il risultato non è certamente tra le priorità. Priorità che includono rodare gli schemi e soprattutto aumentare la resistenza e il minutaggio dei giocatori contro un avversario di livello il cui gioco si basa sulla corsa e sulle verticalizzazioni.

L’estate del Napoli, anche se iniziata ormai da un po’, ha ancora molto da offrire anche nelle settimane successive alla sfida con il Liverpool.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati