Il profumo di Universiade è più concreto: ora si fa sul serio, quando si comincia a utilizzare la parola “raduno” non si scherza più. Per 20 ragazzi parte la preparazione all’Universiade di che inizierà il 2 luglio e terminerà il 14: da oggi ritrovo a Roma fino al 25, poi un paio di giorni di break e il 29 la partenza per Salerno dove il 2 luglio alle 21 la Nazionale Universitaria giocherà la partita d’esordio della manifestazione contro il Messico.

A capo del gruppo c’è il ct Daniele Arrigoni: il suo entusiasmo è di quelli che danno la misura esatta di quanto sia importante l’appuntamento con l’azzurro. Lo dimostrano le sue prime parole: “Non vedo l’ora di cominciare! Adesso facciamo questo mini ritiro che sarà importante per ritrovarsi. Sono curioso di vedere i miei ragazzi all’opera” dichiara.

LEGGI ANCHE  Napoli, l'omicidio di Secondigliano sotto casa dei boss

Nel ritiro romano in programma c’è un doppio allenamento quotidiano e ricarburare per mettere benzina nelle gambe dei giocatori che si sono riposati in questi giorni. “I ragazzi sono reduci da una breve vacanza, ci dobbiamo preparare per avvicinarci all’evento in modo graduale, senza esagerare”.

Le idee di Arrigoni sono state ben chiare nello scegliere i suoi ragazzi, al di là dell’aspetto tecnico: “Ho fatto discorsi individuali, li ho incontrati, ci ho parlato: chi non era convinto di venire, in questi colloqui, l’ho aiutato a… essere sicuro della sua idea. Chi è qui, è perché ci crede”. E perché il profumo di azzurro italiano ha sempre un gusto speciale. “L’idea di entrare nel villaggio universitario mi emoziona. E’ una sensazione bellissima”. Tra pochi giorni realtà.


Da oggi 81 muove auto per la Polizia municipale di Napoli con sistemi tecnologici

Notizia precedente

Campania prima regione del Sud per numero di fatture elettroniche emesse

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..

Commenti

I Commenti sono chiusi