Prodotti contraffatti dalla Cina a , passando per un laboratorio allestito a Torino. La merce arrivava nel capoluogo piemontese per poi venire assemblata a . La polizia ha denunciato un 37enne di origine marocchina. Gli agenti del commissariato Dora Vanchiglia l’hanno intercettato nel garage di un cortile a Torino, nel quartiere Porta Palazzo. A quanto emerso dalle indagini, la merce veniva spedita dalla Cina a  per essere assemblata. Nel laboratorio cittadino venivano applicati marchi contraffatti, preparati certificati d’autenticità e il prodotto finito veniva immesso sui mercati, soprattutto quello della Crocetta. Non si puo’ escludere che la merce fosse destinata anche ad alcuni negozi. La polizia ha sequestrato 296 paia di scarpe, 34 magliette, nove camicie. E ancora pochette, cinture, portafogli, giubbotti, tre macchine da cucire e altro materiale usato per la contraffazione degli articoli. I falsi articoli riportavano marchi come Adidas, Armani, Lacoste, Ralph Lauren, Moncler. Il locale è stato sequestrato.



Pubblicità'

Giugliano, truffa delle assicurazioni: in 9 finiscono ai domiciliari

Notizia Precedente

Napoli Teatro Festival: in scena e in radio due iniziative con l’Università Suor Orsola Benincasa

Prossima Notizia