castellammare



Castellammare. Tre esponenti del clan D’Alessandro sono stati arrestati stamane dalla polizia su richiesta della Dda di con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Si tratta di Antonio Maragas, di 51 anni, il figlio Giuseppe di 29 e Giovan Battista Lambiase Grimaldi, di 53 anni detto “macchi e vin”. I tre negli ultimi mesi approfittando del vuoto di potere con la detenzione di quasi tutti i vertici dei clan camorristici locali avevano deciso di imporre il pizzo a diversi commercianti e imprenditori della zona periferica di via Napoli. I loro movimenti però erano stati notati dagli agenti del locale commissariato che hanno cominciato a pedinarli e a filmarli. Nonostante l’omertà delle vittime di estorsione gli inquirenti hanno raccolte le prove che hanno portato alla Dda di chiedere e ottenere il loro arresto.

LEGGI ANCHE  Camorra: dopo 7 anni restituiti i beni a imprenditore assolto
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Inchiesta Csp, la procura di Torino trasmette gli atti a Napoli

Notizia precedente

Whirlpool, lavoratori in partenza per Roma: de Magistris incontra i sindacati

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..