L’anticiclone delle Azzorre mantiene condizioni di tempo abbastanza stabile sul nostro Paese e con temperature meno opprimenti rispetto ai giorni scorsi. Tuttavia sembra ormai certo che questa tregua non durera’. Nei prossimi giorni infatti, tornera’ prepotente l’alta pressione africana con il suo carico di stabilita’, ma soprattutto di Caldo. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che fino a Giovedi’ non ci saranno particolari scossoni dal punto di vista termico. Nonostante avremo temperature sopra media su molte regioni d’Italia, non si avranno comunque particolari eccessi di Caldo. Le cose cambieranno invece da Venerdi’ 21 (solstizio d’estate) quando l’anticiclone delle Azzorre si prendera’ qualche giorno di ferie da lasciando cosi’ spazio al suo stretto parente sub tropicale. Quando si parla di influenze sub tropicali, si incomincia a sudare a causa delle temperature che riprenderanno inesorabilmente a salire. Fra Sabato e Domenica, infatti, ecco che il grande Caldo sara’ gia’ protagonista su Sardegna, Sicilia ma anche su gran parte del Sud e sull’area tirrenica del Centro. Sulle zone interne delle due Isole maggiori le temperature saranno gia’ prossime ai 42 C specie in Sicilia. La redazione del sito www.iLMeteo.it avverte pero’ che il peggio potrebbe arrivare con l’inizio della successiva settimana.

Da Lunedi’ 24 una poderosa ed ulteriore risalita d’aria rovente potrebbe colpire duramente molte regioni d’Italia portando i termometri a toccare picchi ben superiori ai 43-44 gradi. In questo frangente colpite saranno anche le regioni centro-settentrionali dove il Caldo e l’afa potranno divenire seriamente opprimenti e con indici di disagio bio-climatico alle stelle. Se tutto verra’ confermato, ci troveremo dinnanzi un’ondata di Caldo davvero anomala ed eccezionale per il mese di Giugno.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati