______________________________

E’ nostro compito riconoscere le diversità culturali ed ospitarle qui, nel ” afferma il Direttore Sylvain Bellenger nel corso della conferenza stampa di presentazione della seconda edizione del  della del , in programma dal 20 al 23 giugno 2019, grazie al sostegno della Regione Campania (Progetto “ è l’arte” del POC-Programma operativo Complementare 2014-2020) presso la Porta di Mezzo del : concerti, stage di danze popolari, tavole rotonde sul teatro e la .
Gli fa eco , che con la sua band salirà sul palco sabato 22 giugno, ore 21.00: “La tradizione va riproposta attraverso la propria esperienza personale, è uno spettacolo che si rinnova continuamente. Cristallizzarla nel passato significa farla morire”. E poi, senza nascondere un pizzico di emozione – “è la prima volta che suono qui nel Bosco di Capodimonte” – annuncia il suo programma musicale: “Con Argiento Vivo renderò omaggio a tutte le regioni del Mezzogiorno, dalla Puglia con il canto a stanze di Carpino, alla Basilicata al Molise. Saltarello, canto a fronne ‘e limone con il suono delle tammorre a scandire il ritmo delle danze”.
Tra i presenti anche Giulio Adilnolfi, esperto di teatro popolare e relatore delle tavole rotonde.
Dominus della manifestazione Aurora Giglio, presidente dell’associazione MusiCapodimonte organizzatrice del insieme a Rachele Cimmino dell’associazione il Canto di Virgilio, entrambe impegnate nella diffusione della musica tradizione popolare.
Il , ad ingresso gratuito, avrà la sua base operativa a Porta di Mezzo (ingresso più vicino Porta Piccola) ma non mancherà la musica itinerante nei viali del Bosco. Un vera esperienza di comunità per recuperare, la conservare e diffondere la musica tradizionale, con il contagio delle note e delle danze.
Due concerti serali:
Venerdì 21 giugno, ore 21.00-22.30: Alla Bua in concerto, gruppo pugliese specializzato nella pizzica salentina, più volte sul palco della “Notte della Taranta”.
Sabato 22 giugno, ore 21.00-22.30:  in “Argiento Vivo”, autore di brani diventati dei veri classici della .
Stage di danze popolari, per adulti e bambini (giovedì 20 e venerdì 21 giugno, ore 17.30-19.00). Tavole rotonde sul tema della Posteggia (sabato 22 giugno ore 17.30) e sul Teatro popolare (domenica 23 giugno ore 17.30) con gli attori Giulio Adinolfi, Oscar di Maio e Corrado Taranto, con l’intento di far gemmare, nella prossima stagione, altrettante rassegne sulla Canzone storica e l’antica arte della Posteggia e sul recupero del Teatro popolare campano.



Cronache Tv



Altro Musica


Ti potrebbe interessare..