Napoli. “Voglio esprimere la mia solidarietà al medico e alle guardie giurate che, in circostanze diverse, sono state vittime dell’inciviltà ma anche della volontà di qualcuno di ribellarsi all’apposizione di regole in un sistema che troppo a lungo è stato piegato alle esigenze individuali, danneggiando l’utilità pubblica. A chi crede di poter utilizzare a proprio piacimento i presidi sanitari dell’Asl Napoli 1 Centro voglio dire con chiarezza che si sbaglia”. Questo il commento del Commissario Straordinario Ciro Verdoliva in merito alle aggressioni che si sono verificate nei giorni scorsi all’Ospedale dei Pellegrini e all’Ospedale San Giovanni Bosco, e al sabotaggio avvenuto nelle prime ore di questa mattina all’Ospedale del Mare con l’utilizzo improprio di un estintore. “Episodi che vanno condannati con forza – sottolinea Verdoliva – e che sono il segnale di un’insofferenza alle regole introdotte da pochi giorni per ripristinare la ‘normalità’. Dall’accesso ai parcheggi alla presenza di visitatori nei reparti a qualsiasi ora, la musica è cambiata e chi non lo ha ancora capito lo comprenderà ben presto perché non molleremo, vogliamo ridare a quest’Azienda la dignità che merita. In questo senso ringrazio le donne e gli uomini che, con il camice o con la divisa della sicurezza, sono sempre a lavoro per fare in modo che, oltre ad assicurare le prestazioni assistenziali, prevalgano i diritti di tutti sull’arroganza di pochi”. Il Commissario Straordinario Asl rende noto che l’episodio odierno del sabotaggio all’Ospedale del Mare è stato segnalato alle autorità competenti per identificare i colpevoli. 


Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie

Di Maio in ospedale in visita al carabiniere ‘eroe’di Caserta ferito nel Foggiano

Notizia Precedente

Manifestazione dei cingalesi per le strade di Napoli contro il terrorismo islamico

Prossima Notizia

Altro Cronaca


Ti potrebbe interessare..